Mountain bike e cicloturismo: Basilicata a tutto raggio

19 marzo 2020 - 13:04

Una regione ondulata e curvilinea, ideale per i biker sugli sterrati dell’Appennino e i passisti che amano pedalare in piano circondati dalla natura.

Il viaggio deve essere lento per accedere ai luoghi più intimi e nascosti dei borghi lucani e le terre di Lucania, effettivamente, si adattano a ogni tipo di itinerario su due ruote, spaziando dai profili lineari delle vallate e della costa metapontina, a quelli più impegnativi sulle pendici del Pollino, delle Dolomiti e del Sirino.

Nella parte settentrionale un bellissimo anello pedalabile di 85 km cinge le terre del Vulture con i loro castelli, lungo le orme di Federico II, mentre ad Accettura parte una lunga strada che dalle foreste delle Dolomiti Lucane si fa via via più dolce, passando per i calanchi e per le terre di Carlo Levi, fino alla costa di Policoro. Per chi ha invece una buona gamba, il luogo ideale è Rotonda, da dove parte un anello di 60 Km che sale verso le spettacolari praterie d’alta quota di Colle Ruggio, ai piedi della Serra del Prete, nel Parco Nazionale del Pollino, dove è possibile noleggiare mtb e ricevere informazioni presso i rifugio De Gasperi e il rifugio Fasanelli.

In ambiente più dolce, lungo le sponde del Pertusillo è presente una pista ciclabile protetta da cordoli, staccionate e passamano in legno di castagno.

Spunti Outdoor

  • L’anello tra le colline del Bradano passando per Montescaglioso, Miglionico, l’Oasi naturalistica di San Giuliano e la Cripta del Peccato Originale.
  • Il percorso di montagna Accettura–Pietrapertosa – Castelmezzano: 60 Km di strade provinciali, tra panorami mozzafiato e peculiarità morfologiche del Parco Gallipoli Cognato.

Informazioni Utili:

Regione Basilicata – APT Agenzia di Promozione Territoriale

info@aptbasilicata.it

www.basilicataturistica.it

 

Testi di Enrico Bottino e Marco Carlone / Foto di Pino Di Tommaso e Alessandro Franza

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Autunno tra montagne e gusto nell’Osttirol: uno spettacolo di colori nel cuore della natura

Dove il fiume diventa mare: 5 itinerari sui delta fluviali d’Italia

Pantelleria, l’isola vulcano