Paesaggi d’acqua: camminare attorno ai laghi

Negli ambienti alpini l’acqua riveste un ruolo fondamentale, in quanto è in grado di condizionare il volto del paesaggio regalando alla natura la sua incredibile energia vitale.

22 marzo 2021 - 6:25

Occhi di Cielo! Tanti specchi del mondo, tanti occhi meravigliosi che restituiscono i contorni ondulati d’immagini e riflessi. I laghi in Italia rappresentano un patrimonio ambientale dal valore straordinario.

Tra tutti i paesi affacciati sul Mediterraneo, l’Italia è quello che custodisce il maggior numero di laghi.

Sono concentrati in particolar modo nell’area alpina e pre-alpina a Nord della penisola, ma anche nella fascia appenninica che interessa alcune regioni dell’Italia centrale tra cui la Toscana, l’Umbria e il Lazio o, ancora, presenti laddove meno ci si aspetta di trovarli, come nelle più aride regioni meridionali o nelle isole.

I laghi sono una vera e propria ricchezza del nostro territorio, meritevoli di tutele specifiche, di attenzioni da parte degli appassionati del mondo outdoor e di adeguata valorizzazione.

Acqua che sorprende

Chi ama camminare non può rimanere indifferente al fascino dei laghi, per cercare con gli occhi silenziose superfici blu appena increspate dal vento, quasi a voler abbracciare quella riserva d’acqua e la natura circostante che ammira compiaciuta il suo autoritratto nello specchio trasparente.

Sebbene i laghi siano profondamente diversi a seconda della localizzazione geografica, dell’altitudine, delle dimensioni e della profondità, possiamo considerare ogni invaso naturale come un interessante ecosistema.

Una componente abiotica costituita dal corpo d’acqua e dal suo ambiente fisico-chimico, componente in grado di influenzare l’insieme biotico degli organismi viventi.

Ogni lago è quindi un mondo a sé dove complesse relazioni tra innumerevoli elementi, quali la temperatura, la piovosità, la radiazione luminosa, il vento, la quantità di ossigeno presente, le piante e gli animali, danno vita a equilibri fondamentali e straordinari.

L’uomo stesso ha creato numerosi bacini artificiali, spesso per la produzione di energia elettrica, altre volte con l’intento di ricreare habitat di riproduzione per alcune specie animali.

Prepariamo allora il nostro inseparabile zaino, l’escursione non può deludere se ad attenderci c’è uno splendido lago.

Gli itinerari scelti

Il nostro sito si occupa, da sempre, di raccontare agli appassionati di escursionismo le magie e le atmosfere degli ambienti naturali.

Come nuvole bianche, lassù tra le pareti di pietra grigia e chiara, i ghiacciai delle Alpi ammirano compiaciuti un territorio straordinario, fatto di splendide vallate montane che l’acqua pare aver dipinto con cura infinita, quasi a voler fissare sulla tela qualcosa di assolutamente unico

Acqua, laghetti e ghiacciai in Val Formazza

_ Avigliana: il sentiero lungolago

_ Val di Viù: da Margone al Lago di Malciaussia

_ Occhi del cielo in Val Brembana

Dalle rive del Verbano al Lago D’Elio  

_ Lago di Molveno, specchio delle Dolomiti  

Il Lago Pianozes e il Lago d’Aial  

_Il Vajont, per non dimenticare  

_ Il Lago di Barcis, in cammino nei luoghi incantati

 

Seguici sui nostri canali social! 

Instagram –  Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trekking d’autunno: in cammino lungo i sentieri del vino

Val di Fiemme: in bici alla scoperta delle Dolomiti

La Via del Sale: un percorso sulla cresta dell’Appennino Ligure