Santiago di Compostela: la meta ideale per gli amanti del trekking e del relax

L’attività escursionistica si è ormai largamente diffusa in tutto il mondo e l’Italia non rappresenta di certo un’eccezione. Sono infatti migliaia le persone che ogni anno si avventurano tra le montagne, alla ricerca di esperienze mozzafiato e che strizzano l’occhio anche al benessere fisico.

26 giugno 2024 - 9:04

Il celebre Cammino di Santiago di Compostela rientra indubbiamente tra le mete più ambite per tutti coloro che praticano questo sport, non solo per l’itinerario in sé, ma anche perché garantisce relax, solitudine e paesaggi meravigliosi.

Organizzare un viaggio che ha questa località come destinazione può non essere semplice, dato che si trova in una regione della Spagna non particolarmente agevole da raggiungere, per questo motivo è sempre consigliabile munirsi di una polizza viaggio.

Capire quindi cosa offre un’assicurazione per viaggi risulta un passaggio essenziale nell’organizzazione di un viaggio, ancor più se in zone così remote e difficilmente raggiungibili.

 

Trekking a Santiago di Compostela: quali coperture assicurative scegliere?

Un’assicurazione per viaggi, specialmente per avventure di questo genere, deve cercare di coprire il maggior numero di problematiche possibile.

Non possono ad esempio mancare tutti i servizi offerti in caso di infortuni o malattie, che risultano essere quelli più richiesti.

Anche un’assicurazione sanitaria viaggio può senza dubbio rientrare tra le coperture ideali per queste situazioni, dato che offre assistenza durante il viaggio e copre le spese mediche, oltre ad altri importanti supporti.

In una polizza viaggio inoltre non può assolutamente mancare l’assicurazione annullamento viaggio, visto che consente di evitare spese all’utente quando la partenza non risulta più possibile.

Tra le più popolari vi è anche quella che riguarda la tutela per i bagagli smarriti, che rimborsa in base ai massimali stabiliti dal contratto.

Perché Santiago di Compostela è la meta ideale per gli amanti del trekking?

Questa destinazione è una delle più apprezzate non solo per il turismo naturale, ma anche per quella tipologia di turismo definito “lento”.

Questa moderna definizione indica tutte quelle località che offrono un grande tasso di relax e dei tempi totalmente gestiti dall’utente, garanti di comfort totale.

Santiago di Compostela è un luogo in cui il verde si perde a vista d’occhio e che offre dei sentieri lunghi e appaganti se si vuole fare trekking, motivo per il quale, da questo punto di vista, risulta una delle mete più popolari.

Per chiunque debba fare appello al proprio lato spirituale e non, c’è ovviamente la possibilità di partecipare al cammino di Santiago, riconosciuto come Patrimonio dell’UNESCO da diversi anni, uno degli itinerari culturali più importanti d’Europa.

Si tratta di un lungo percorso concepito come un pellegrinaggio, ma che con il passare degli anni è stato molto rivalutato anche nell’ambito del turismo sostenibile, in quanto l’itinerario, per quanto possa rivelarsi lungo e sfiancante, passa fra tante mete di grande valore culturale, consentendo così alla gente di assaporare più sfaccettature turistiche in una sola volta.

Per tutti questi motivi, Santiago di Compostela non può che rientrare tra le mete ideali per tutti coloro che amano la natura, il buon trekking e un’esperienza rilassante.

 

_ Scopri altre idee di viaggio in Italia e nel mondo

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ecco 4 meravigliosi trekking a picco sul mare in Italia da percorre d’estate

Ecco 4 imperdibili itinerari da fare d’estate: percorsi ricchi di natura, storia e cultura

Viaggio sull’Isola di Madeira: 10 attrazioni imperdibili da vedere sull’isola portoghese