Le migliori località dove fare trekking in Italia

Le migliori località dove fare trekking in Italia. Mantenersi in forma è una costante per chiunque, poiché tenere alla propria salute è doveroso. Quando questo aspetto è associato all’esercizio fisico, si pensa soltanto alla palestra, quando in realtà c’è chi desidera viaggiare per esplorare.

28 luglio 2023 - 8:01

In tal senso, il trekking è un’attività amatissima in tutto il mondo, e in Italia ci sono numerose località che offrono una vastità e una varietà di paesaggi davvero notevole.

Coloro che apprezzano questa tipologia di vacanza benessere, possono decidere di alloggiare in una struttura dove ci si riesce a rilassare una volta rientrati dal cammino la sera, il che è sicuramente un vantaggio.

In alternativa, si potrebbe anche optare per dormire direttamente in tenda a stretto contatto con la natura, per poi proseguire a piedi fino a completare il sentiero scelto.

Fare trekking, d’altronde, aiuta a migliorare la circolazione, la respirazione e a preservare la salute fisica e mentale.

Un altro beneficio è la presenza di splendidi panorami da ammirare, poiché in tal modo si possono anche conoscere le caratteristiche territoriali circostanti.

Ma non solo, la scoperta delle specialità enogastronomiche locali è altrettanto affascinante, ed è un ulteriore richiamo turistico quando si è di passaggio in determinate regioni italiane.

Proprio l’Italia è tra i paesi migliori per quantità e qualità di percorsi dove fare trekking, poiché dal nord e al sud della penisola ci sono parecchie località adatte.

Al fine di fornire una guida utile, ecco quali sono le migliori località dove fare trekking in Italia.

 

Trentino Alto-Adige

Il Trentino Alto-Adige si trova nei pressi delle vette dolomitiche, e quindi è una delle località perfette dove fare trekking, data l’ampia presenza di apposite distese verdi e percorsi che culminano in panorami mozzafiato.

Una volta che ci si reca qui, bisogna assolutamente passare per il Lago di Garda, composto da un’acqua tra le più cristalline in assoluto; ma un’altra specialità è rappresentata dai Castelli della Valle di Non.

Tra i migliori percorsi presenti in montagna trentino, c’è da segnalare il Sentiero Viel del Pan, che permette di ammirare una vista pazzesca della Marmolada, tra le montagne più note delle Dolomiti.

Per risalire, è possibile usufruire delle funivie degli impianti sciistici godendosi il panorama circostante.

Qui non mancano le Baite e i Rifugi dove poter consumare i cibi locali, e dove eventualmente si può anche pernottare.

 

Greenway del Lario, Lombardia

Alcuni dei migliori sentieri da percorrere per fare trekking si trovano presso il Lago di Como.

Tra questi c’è senz’altro la Greenway, che si estende per oltre 10 km, tra Colonno e Cadenabbia.

Si tratta di un percorso, sulla costa del lago, al quale si può accedere in diversi punti, e perciò si potrebbe anche selezionare un itinerario su misura (in base alle proprie esigenze) per osservare solo alcune zone invece che tutte.

Tra Lenno e Tremezzo è possibile anche osservare e visitare Villa Carlotta.

 

Da Camogli a Portofino, Liguria

In Liguria c’è un’area verde il cui accesso è completamente gratuito, e tale percorso è tra i più lunghi da poter compiere: si va da Camogli fino a Portofino.

Infatti, è consigliato avere una mappa con sé per evitare di perdersi.

In ogni caso, si può scegliere di svolgere un’escursione più breve invece che per tutto il sentiero, oppure al ritorno si può prendere un traghetto per non ripetere il percorso a piedi.

Tra le altre cose, non mancano tratti in salita, soprattutto in via San Fruttuoso.

 

La Strada del Vino dei Colli di Candia e di Lunigiana, Toscana

Nella parte più a nord della Toscana, c’è un bellissimo paesaggio con elementi vari che lo rendono praticamente unico.

Tra le Alpi Apuane e il mare si estende un litorale sabbioso bagnato dall’acqua, ed ecco perché si stagliano percorsi tratteggiati da angoli paradisiaci.

La Strada del Vino dei Colli di Candia e di Lunigiana inizia così, ma subito dopo le Alpi Apuane si va verso la Lunigiana per l’appunto, località ricca di aziende vitivinicole e agriturismi.

Le escursioni qui sono caratterizzate dal mare, dalle città, dai castelli e dai variegati borghi, dove tra le altre cose è possibile poter conoscere le intense tradizioni culinarie locali.

 

Parchi naturali Regionali, Umbria

L’Umbria è da considerare praticamente come uno dei maggiori polmoni verdi di tutta Italia: qui ci sono paesaggi imperdibili e specialità gastronomiche senza pari.

Chi ama fare trekking non deve far altro che organizzare delle escursioni con lo scopo di scoprire l’Umbria nella sua interezza.

Infatti, ci sono tantissimi sentieri e itinerari che si differenziano per difficoltà ed elementi territoriali; la certezza è che, per qualunque età, c’è tanto da ammirare.

I parchi naturali sono numerosissimi in questa regione, tra cui il Parco del Monte Cucco, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini e il Parco del Monte Subasio.

 

Il Sentiero degli Dei, Campania

Uno dei migliori percorsi dove fare trekking nelle località balneari, è il Sentiero degli Dei in Campania.

Si inizia da Bomerano per terminare appena sopra Positano, ma è consigliato cominciare a camminare alle prime ore del mattino.

Importante anche avere una mappa o una guida; qui la vista sul mare è pazzesca.

 

_ Scopri altre idee di viaggio in Italia

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

I cammini più belli della Sardegna: scopriamo i 5 più suggestivi da percorrere

Zaini porta bambino per il trekking: le caratteristiche e i migliori in commercio

Trekking a Benevento: alcuni consigli