Vacanze a settembre: relax e passeggiate nella natura

Il mese di settembre rivela una sua peculiarità distintiva. Le giornate si abbreviano, il clima comincia a mutare e la quotidianità riprende il suo consueto ritmo.

21 agosto 2023 - 8:22

Tuttavia, è proprio in queste settimane che molte persone optano per un periodo di vacanza o si concedono un prolungato fine settimana di distensione.

Ciò è favorito anche dal fatto che i costi delle strutture ricettive tendono a declinare dopo aver raggiunto il loro apice durante le settimane centrali di agosto.

A questo proposito, ecco alcuni suggerimenti per organizzare un viaggio a conclusione dell’estate, avvolto tra esperienze naturalistiche, soggiorni balneari e giornate dedicate al trekking.

 

Dal Lago di Como al Lago di Bracciano la ricchezza lacustre italiana

Il territorio italiano vanta un panorama lacustre invidiabile, arrivando a offrire oltre 1.500 specchi d’acqua da nord a sud, immersi sia in paesaggi alpini, sia collinari e costieri.

Non sono poche le persone a soggiornare a Como o dintorni per ammirare il celebre lago, che ha conquistato il cuore anche di molti personaggi influenti.

Oltre a regalare scorci da cartolina, l’orizzonte è caratterizzato dalla presenza di ville affascinanti e sconfinati giardini.

Trascorrere in zona qualche giorno di fine estate permetterà anche di raggiungere alcuni incantevoli borghi come Bellagio, Cernobbio, Laglio, Tremezzo e Lenno.

Settembre offre un’occasione ideale per concedersi un periodo di relax, magari esplorando le strade del vino nella regione del Trentino.

Il lago di Caldaro, a una ventina di chilometri di distanza da Bolzano, e immerge i turisti tra vigneti e frutteti, offrendo scorci spettacolari.

Dal lago sarà poi semplice raggiungere la Val di Fassa per visitare Moena.

Ancora più conosciuto, e altrettanto affascinante, è il Lago di Braies. Anche nel cuore dell’Italia si possono ammirare laghi di una bellezza mozzafiato.

Per chi è interessato a fare trekking nel Lazio, tra le destinazioni più amate si collocano le province di Roma e Viterbo, dove spiccano i laghi di Bracciano e Martignano, che si estendono su una superficie complessiva di circa 6.000 ettari.

Al loro fascino contribuisce anche il fatto di immergersi in un tipico paesaggio vulcanico collinare.

Sul lago di Bracciano, il più esteso, si affacciano diversi borghi medievali.

È possibile ricordare su tutti Trevignano Romano e Anguillara Sabazia. A rendere ancora più ricche le sponde sono le distese di olivi e i pascoli.

 

Mete affascinanti in Campania e Lazio

Numerose sono le località nel Sud Italia che offrono scenari da cartolina.

Coloro che optano per la Campania come meta per una vacanza a fine estate, usufruendo dei comodi collegamenti ferroviari, possono seriamente considerare Procida come una destinazione di notevole interesse.

Ad attirare fin da subito sono le casette contraddistinte dai toni pastello e la capacità di immergere i visitatori in un’atmosfera d’altri tempi.

Anche chi ha deciso di soggiornare a Ischia non avrà problemi nel raggiungerla grazie ai traghetti che fanno da spola.

Procida è consigliata, in modo particolare, alle coppie che lasciano le città a settembre alla ricerca di luoghi che possano offrire loro la giusta quiete, cibo genuino e il calore degli alberghi a gestione familiare.

Colorate sono anche le abitazioni di Marina Corricella, il borgo più antico di Procida, con un delizioso porticciolo per la pesca.

E come non pensare a Ischia nel momento di organizzare una vacanza?

D’altronde, qui c’è tutto, dal buon cibo a un mare meraviglioso, passando per le terme e i sentieri ideali per le passeggiate romantiche.

 

Puglia e Sicilia per un settembre memorabile

La Puglia è un’altra regione che ha il piacere di accogliere visitatori provenienti da tutto il mondo.

Le candide case di Ostuni, che risplendono grazie alla luce del sole, sono perfette per immortalare momenti sospesi nel tempo.

Visitare questa località alla fine della stagione estiva permette di evitare il caldo intenso di luglio e agosto e di godersi un’atmosfera meno affollata.

È anche l’opportunità per soggiornare in una masseria e assaporare le delizie della cucina pugliese.

Una tappa imperdibile per chi desidera rilassarsi in Puglia è Alberobello, particolarmente frequentata in primavera da appassionati di trekking.

L’idea di riposare in un trullo è davvero affascinante.

Per coloro che intendono spingersi fino alla Sicilia, un weekend a San Vito lo Capo potrebbe essere una scelta interessante, soprattutto se pianificato verso fine settembre.

In quei giorni si tiene il Cous Cous Festival, un evento tradizionale dalla lunga tradizione.

Trascorso il mese di agosto le località di mare, ma non solo loro, sono inevitabilmente destinate a svuotarsi con il passare dei giorni.

Divenendo meno affollate, sono pronte ad accogliere chi, per scelta o necessità, è in partenza a settembre.

E anche i villaggi, gli hotel e i resort di grande richiamo sono capaci di offrire silenzio e momenti di vero relax.

Occorre anche considerare come le famiglie con bambini e ragazzi siano costrette a tornare a casa in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico.

In quest’ottica, quale momento migliore per una vacanza di coppia?

 

_ Scopri altre idee di viaggio in Italia

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toscana, 3 itinerari panoramici d’estate sull’Amiata

Le 14 montagne più iconiche della Alpi italiane: dal Monviso alle Cime di Lavaredo

I 6 sentieri vista mare più suggestivi d’Italia: per coniugare trekking e un tuffo in mare