Il programma delle escursioni dei Laboratori del Camminare | Trekking.it

Il programma delle escursioni dei Laboratori del Camminare

Categorie: I nostri eventi
0

I Laboratori del Camminare presentano il calendario delle gite e delle escursioni

Gite ed escursioni in tutta Italia organizzate da professionisti dell’outdoor per scoprire, in compagnia di tanti appassionati di trekking, gli angoli più belli e suggestivi del nostro paese. I nostri laboratori vi sapranno dare tutti i consigli e i suggerimenti utili per passare delle meravigliose giornate immersi nella natura, sotto la guida attenta di professionisti.

 

Camminando e mangiando, Terramare è arrivata alla quinta edizione della sua Magnalonga! una tipologia di escursione che abbina due aspetti fondamentali per la conoscenza del territorio: l’esplorazione e l’enogastronomia. In sostanza si cammina per sentieri naturali e periodicamente ci si ferma per fare brevi ma particolari assaggi di prodotti originari di quel luogo.
Ogni Magnalonga ha un suo filo conduttore e per questa edizione abbiamo scelto “la Maremma della Bonifica, delle leggende e delle tradizioni popolari”.
Inizieremo il 19 di febbraio con una escursione all’interno della ZPM Serra degli Impiccati, a Castiglione della Pescaia, con partenza dall’Eremo di Sant’Anna (uno sguardo sulla Diaccia Botrona, antico Lago Prile).
La seconda tappa, domenica 19 marzo, si terrà nella terra del tufo, a Vitozza “la città perduta”, Comune di Sorano, con un trekking fino alla sorgente del fiume Lente. Per chi vorrà al termine dell’escursione potrà trattenersi a Pitigliano per la tradizionale Torciata di San Giuseppe.
La terza tappa, domenica 26 marzo, nell’ambito della “Giornata della Guida” promossa dall’Associazione AGAE (Guide Ambientali Europee) alla quale le guide Terramare sono associate, l’associazione gigliata propone un itinerario all’interno dell’Oasi di Monte Leoni nel Territorio di Civitella Paganico con partenza dall’Agriturismo Greppabovi.
Cambiando iniziativa, l’1 e il 2 aprile torna Vivifiume Ombrone l’evento nazionale organizzato da Uisp in collaborazione con l’associazione Terramare, che si occuperà sia dei trekking che delle discese del fiume con gommoni, canoe e sup.
Per maggiorni informazioni potete contattarci sul sito www.terramareitalia.it

2008 arrivederci da Craco

L’amico Andrea Perciato ha preparato molti appuntamenti per la fine della stagione invernale.

Il 12 febbraio si camminerà per i Sentieri dell’Uva da Solopaca a Frasso Telesino. In quella splendida conca solcata dalle argentee acque di due tra i corsi fluviali più importanti della Campania, là dove il Calore proveniente dalla città delle streghe riversa le sue acque in quelle del Volturno, si apre una tra le zone più interessanti della Campania: quella del Medio Beneventano.

Domenica 19 si camminerà ai piani del Matese lungo la dorsale appenninica tra Campania e Molise, nel caso di neve con le ciaspole.

Il 5 marzo si salirà invece al Monte Terminio dalla caratteristica forma conica. L’11 sarà la volta de “Le ceramiche di San Lorenzello” e la ”Città di Rifondazione” di Cerreto Sannita (BN), in un angolo di natura stretto fra aspre montagne, valloni calcarei ed ampi paesaggi che caratterizzano questi territori dell’alto Sannio. 

Infine domenica 19 andremo alla scoperta del fenomeno carsico delle Comole di Catel Morrone, presso la borgata di Casale, in passato cavità sotterranee.

 

 

 

Woodstock_19

Woodstock propone “I cammini Amalfitani”: una settimana di camminate alla scoperta della Costiera Amalfitana e dei suoi sentieri più nascosti, tra antichi mestieri, giardini di limoni e il mare e la possibilità, per chi vuole, di frequentare anche un corso di cucina ed alternare quindi le camminate alla buona tavola!

Woodstock propone questo cammino con partenza tutti i sabati di febbraio. Viste le richieste ed il gran numero di partecipanti avuto tra Natale e la Befana,  l’associazione propone inoltre il Napoli Urban Trek: quattro giorni alla scoperta della città da tutti i punti di vista, olfatto, tatto, gusto, udito. Si camminerà con tutti i sensi!

Woodstock sarà presente, inoltre, dal 10 al 12 marzo a “Fa’ la cosa giusta” alla Fiera di Milano, con un nostro stand nell’area di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) a cui aderisce.ì L’associazione sta crescendo, con nuove guide ambientali qualificate, nuovi percorsi in Italia e all’estero e qualche settimana è on line il sito www.woodstock.guide in cui sono presenti le proposte nuove e storiche.

 

foto2

Gli amici del Laboratorio del Camminare veneto ci offrono la possibilità di esplorare il loro territorio ricco di storia e bellezze naturalistiche.

Vi aspettano il 19 febbraio con un escursione tra la laguna di Caorle (VE) ed il mare, scoprendo l’area naturalistica di Valle Vecchia e la selvaggia spiaggia della Brussa. Sarà l’occasione per avvistare numerosi uccelli migratori e i caratteristici casoni utilizzati dai pescatori locali.

Il 5 marzo, a conclusione di un ciclo di incontri organizzati dal Parco Archeologico e Didattico del Livelet e legati da un unico filo conduttore, dal titolo “Conoscere per capire, capire per convivere”, sarà organizzata una visita guidata alla fattoria didattica “ il Codibugnolo” a Crespano del Grappa, esempio di allevamento ecosostenibile.

Seguirà un’escursione lungo i sentieri della zona nord di Crespano del Grappa (TV) per assaporare il fascino del bosco nel suo abito invernale. Tra Carso e mare lungo il sentiero N°1, questo è il titolo dell’escursione in programma il 26 marzo.

L’escursione oltre all’elevato interesse paesaggistico e naturalistico, permette di vedere anche i resti del vecchio acquedotto di Aurisina, che tra la metà del 1800 e l’inizio del 1900, sfruttava le risorgive costiere per rifornire la neonata Ferrovia Meridionale Trieste-Vienna realizzata dall’Impero Austro-Ungarico.

 

 

Avanguardie

Avanguardie

 

Da non perdere gli appuntamenti con gli itinerari previsti dagli amici salentini di Avanguardie.

Si comincia il 19 febbraio con “Dalla Campana al Crocefisso”, un percorso ad anello fitto di boschi, storie e prodigi totalmente da riscoprire, con le sue grotte, le pietre di confine ed i muretti a secco.

Il 5 marzo percorso ad anello nel parco naturale regionale “Dune costiere da torre Canne a torre San Leonardo”. Si parte dal mare e al mare si ritorna lungo sue diverse vie d’acqua un tempo azzurre e navigabili oggi asciutte e verdi, tra grandi fossili, villaggi rupestri e masserie.

Dal 16 al 20 marzo da non perdere un itinerario di 5 giorni: Il rito ancestrale delle Tavole di San Giuseppe: si parte da Otranto e si percorre tutta la baia delle Orte, passando poi da Porto Badisco e raggiunge Minervino di Lecce, la Serra di Cerfignano, da Minervino a Giurdignano.

Il cammino attraversa belle campagne ricche di ulivi ma ciò che più colpisce è il continuo emergere dalla vegetazione e dai muretti di megaliti. si raggiunge Palmariggi e le sue campagne brulicanti di olivi che paiono figure danzanti.

Infine il 19 marzo una visita all’imperdibile giardino megalitico con un trekking ad anello sulla serra dei fanciulli e delle ninfe, nel comune di Giurdignano, tra dolmen, menhir e megaliti naturali.

 

 

Due appuntamenti da non perdere per i nostri amici del laboratorio calabrese.

Il 12 marzo da Gambarie, conosciuta località montana ubicata nel comune di Santo Stefano di Aspromonte (RC), percorreremo un sentiero immerso nel bosco che ci porterà a Montalto (1955 m), la vetta più alta di tutto il massiccio dell’Aspromonte, dove è posizionata la statua del Redentore.

La particolarità di questa escursione è la vista spettacolare di tutto lo stetto di Messina: un’atmosfera magica al tramonto, con l’Etna sulla sinistra e le isole Eolie a destra a fare da cornice.

Il 26 marzo ci immergeremo invece nel cuore delle Serre Calabresi. Dal bacino del Lago di Lacina arriveremo fino alla frazione Ferdinandea, al confine tra le province di Vibo Valentia e Reggio Calabria, luoghi storicamente conosciuti per i numerosi briganti che ne percorrevano i sentieri tra meravigliosi boschi di faggio e abete.

 

  • Laboratorio “Thesan– Lazio

 

 

Thesan

A febbraio e marzo dal 19 al 25 Thesan ci invita a lasciarci trasportare dalla storia ripercorrendo le antiche tappe della lunga strada che da Canterbury, in Inghilterra, portava i pellegrini a Roma.

La Via Francigena, percorsa dall’Arcivescovo Sigerico di Canterbury, nel 990 d.c. per recarsi in visita da Papa Giovanni XV passa per la Tuscia attraversando una decina di incantevoli borghi medievali per poi giungere a Roma.

Con Thesan e inTuscia potrai ripercorrere le ultime tappe dell’antica rotta, da Viterbo a San Pietro, in sei giorni di trekking guidato nell’antica terra degli etruschi, tra dolci colline, rigogliosi boschi, preziosi siti archeologici e affascinanti castelli medievali.

La calda accogliente atmosfera familiare delle locande farà rivivere lo spirito pellegrino di un tempo e le deliziose cenette a base di prodotti enogastronomici locali ci rifocilleranno dopo intense giornate piene di scoperte e sorprese. Un’esperienza unica e indimenticabile che arricchirà il nostro spirito e la nostra anima!

 

 

 

 

Interessante appuntamento l’11 marzo per gli amici di Madonie Outdoor con la Ciaspolata al chiaro di luna a Piano Cervi nel Parco delle Madonie.

Un’escursione notturna lungo un sentiero di circa 10 km ad anello che attraversa Piano Cervi nel cuore del Parco delle Madonie in Sicilia. La partenza è prevista a Petralia Sottana (Pa) alle 18.00.

Il percorso dura circa 4 ore compreso la pausa per la cena presso il pagliaio del rifugio di Piano Cervi.

La ciaspolata è un modo per poter vivere, vedere e sentire a passo lento la notte immersi nella natura incontaminata.

Si attraverserà una delle faggete più belle della Sicilia a circa 1600 m.s.l.m. e dal grande pianoro di Piano Cervi sarà possibile ammirare lo splendore della luna piena e il cielo invernale con le sue costellazioni e i pianeti che si potranno osservare anche ad occhio nudo oltre che con l’ausilio della strumentazione in dotazione all’associazione

 

wild11-400x300

Molti e diversi come al solito gli appuntamenti del laboratorio della Valsesia.

Si comincia il 19 febbraio con una ciaspolata nel Parco Naturale Alpe Devero. alla scoperta del giardino delle Alpi, passando per il Lago delle Streghe e il lago Codelago.

Il 26 si scenderà in Liguria con il “Tra Cielo e Mare Tour Portofino”, un’emozionante camminata tra il blu del cielo invernale e il mare increspato che riflette sfumature turchese, smeraldo, giada.

Sabato 11 marzo si andrà alla scoperta del Sabba dei Rospi al Lago Sant’Agostino, poco distante dai centri Valsesiani di Quarona e Roccapietra. L’itinerario offre spunti di carattere storico per la presenza dei ruderi dell’antico Castello d’Arian.

Infine il 18 con “L’ultima dimora di Fra Dolcino – Pian dei Gazzari andremo a scoprire l’ultimo rifugio di Fra Dolcino e i suoi seguaci prima di essere catturato sul monte Rubello nel Biellese. Nel magnifico bosco di faggi, posto alla sommità della parete Calva, un’insegna ricorda Fra Dolcino.

Laboratorio “Aspromonte Wild” – Calabria

Ciaspole è la parola d’ordine per questa fine inverno degli amici del Laboratorio dell’Aspromonte. Il 19 febbraio con la “Ciaspolata dei Tre Limiti” affronteremo una serie di saliscendi immersi nella foresta che ci condurrà ad una radura di fronte uno spettacolo unico, la Valle del Menta.

Il sentiero ci farà scoprire il lato selvaggio della montagna completamente tinta di bianco.

Il 12 marzo sarà invece la volta di una escursione notturna. Come cambia la montagna di notte? Cosa fanno gli animali del bosco in piena notte tra la neve ed il gelo?

Un’eccezionale ciaspolata in ambiente innevato e notturno tenterà di rispondere a queste domande, per provare la sensazione di sentirsi osservati da mille occhi quando tutto è fermo ed immobile e gustare l’incanto del bosco innevato alla luce della nostra lampada frontale.

Il giro ad anello prevede l’attraversamento delle piste da sci per godere dello spettacolo dello Stretto di Messina e ritornare al punto di partenza.

Laboratorio “Alta Quota Trekking” – Veneto

Il 25 e 26 febbraio con “Ischia fuori stagione” si andrà alla scoperta della piccola isola mediterranea in un momento dell’anno che consente di stare lontani dagli schiamazzi del turismo estivo.

In particolare si salirà al Monte Epomeo dalla cui cima si può godere di un panorama incredibilmente suggestivo, per ammirare non solo il contorno dell’isola di Ischia, ma anche Capri e la penisola sorrentina, i Campi Flegrei, il Litorale Domitio e, nelle giornate più terse, persino le isole di Ponza e Ventotene.

Il 12 ed il 26 marzo si torna invece sul continente per esplorare due veri angoli di paradiso della Campania, con un’escursione sui Monti Lattari dal Valico di Chiunzi al Monte Finestra e il bellissimo Sentiero degli Dei, il famoso e panoramico itinerario che regala scorci indimenticabili ed emozionanti della Costiera Amalfitana.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: