Bastoncini da trekking, perché sono utili: 6 benefici fondamentali

I bastoncini da trekking sono uno strumento sempre più diffuso e apprezzato dagli escursionisti. Vediamo i benefici fondamentali che derivano dall'uso di questi attrezzi

5 aprile 2024 - 10:50

I benefici fondamentali dei bastoncini da trekking

I bastoncini da trekking sono un accessorio sempre più diffuso tra gli appassionati di outdoor.

Oggi è quasi impossibile andare per sentieri senza imbattersi in qualcuno che li usi.

Se pure esiste anche qualche detrattore, alcuni benefici fondamentali che derivano dall’uso di questi strumenti sono ormai universalmente riconosciuti.

Eccone 6 fondamentali.

1 – Migliorano l’equilibrio del trekker

I bastoncini forniscono un punto di contatto extra con il terreno, aumentando la stabilità del camminatore.

Questo è particolarmente utile su terreni irregolari, scivolosi o inclinati.

Il supporto aggiuntivo offerto dai bastoncini da trekking è cruciale per migliorare l’equilibrio durante le escursioni.

2 –  Evitano cadute e infortuni 

Sui terreni impervi, specie con dislivelli importanti, possono aiutare ad evitare cadute e infortuni.

Un appoggio “sbagliato” del piede può essere infatti corretto portando il peso sul bastone dello stesso lato, evitando storte o sbilanciamenti.

Molto utili anche per i “passaggi acrobatici”, ad esempio per superare qualche guado.

3 – Riducono il rischio di problemi a schiena, ginocchia e caviglie

Quando abbiamo sulle spalle uno zaino, specie se pesante, poter scaricare parte del peso sulle braccia alleggerisce le gambe e la schiena.

La distribuzione del peso è un aspetto fondamentale e i bastoncini da trekking svolgono un ruolo cruciale in questo processo.

Questo è particolarmente utile nelle lunghe escursioni, quando i muscoli delle gambe possono affaticarsi.

Distribuendo il peso in modo più uniforme, i bastoncini riducono lo stress sulle articolazioni, specialmente su ginocchia e caviglie, contribuendo a prevenire affaticamento e lesioni.

Inoltre, l’uso dei bastoncini da trekking può contribuire a migliorare l’allineamento del corpo.

Mantenendo una postura più eretta e bilanciata, i bastoncini aiutano a ridurre la pressione sulla schiena e sulla colonna vertebrale, migliorando così l’equilibrio generale del camminatore.

 

4 – Usare i bastoncini da trekking migliora la respirazione

L’uso dei bastoncini da trekking può favorire una migliore apertura della cassa toracica, contribuendo così a rendere più efficiente la respirazione durante le attività di trekking o escursionismo.

Questo processo avviene principalmente attraverso il mantenimento di una postura corretta e l’impiego coordinato dei muscoli del corpo.

 

5 – Allenano la muscolatura degli arti superiori

L’uso dei bastoncini allena la muscolatura degli arti superiori perché coinvolge attivamente le braccia, le spalle e il torace durante la camminata.

Questa sollecitazione si articola in un movimento di spinta e trazione dei muscoli delle braccia, cioè si spinge il bastone verso il terreno per ottenere un appoggio e una trazione adeguati.

Questo coinvolgimento muscolare ripetuto può allenare deltoidi, tricipiti e bicipiti.

Anche i muscoli del torace sono coinvolti, specialmente quando vengono utilizzati per fornire supporto e stabilità su terreni accidentati o durante le discese ripide.

Questo è ottimo per rafforzare pettorali, deltoidi e muscoli della schiena.

In definitiva l’uso dei bastoncini da trekking è un modo efficiente per allenare e rafforzare la muscolatura degli arti superiori, contribuendo così a una migliore resistenza, forza e coordinazione complessiva del corpo durante le attività all’aria aperta.

6 –  Possono essere essenziali in caso di emergenza

Un elemento a cui spesso non si pensa, ma che può rivelarsi addirittura fondamentale per la sopravvivenza.

I bastoncini da trekking possono essere utilizzati infatti in caso di emergenza.

Possono ad esempio rivelarsi una buona stecca per un arto fratturato, rimpiazzare o rinforzare i pali di una tenda danneggiata oppure aiutare a farsi largo nella vegetazione.

Consigli per gli acquisti: alcuni modelli di bastoncini da trekking sul mercato

Veniamo ora alcuni consigli sui bastoncini da comprare.

In commercio ci sono svariati modelli, per tutti i prezzi e necessità.

Abbiamo cercato di selezionare diverse tipologie di bastoncini per l’escursionismo, adatti ad esigenze diverse e per tutti i portafogli.

Appartengono a fasce di prezzo diverse, come sempre quando si parla di attrezzatura tecnica, va scelto il modello più adatto all’esperienza e all’uso che ne sarà fatto.

 

Black Diamond – Ultra Mountain Carbon

Un bastoncino resistente e robusto, pensato per un utilizzo intensivo da parte di trekker che praticano escursioni di più giorni e trasportano carichi anche pesanti.

Nonostante queste caratteristiche, mantiene un peso decisamente ridotto grazie alla costruzione in carbonio delle tre sezioni tubolari pieghevoli, connesse tramite la tecnologia Speed Cone di Black Diamond: è sufficiente afferrare la manopola e la prima sezione e tirare distanziandole, per far scattare il bastoncino nella posizione di utilizzo.

_ Disponibili in offerta su Amazon

 

Black Diamond – Trail Back Trek

Un buon rapporto qualità/prezzo unito a ottime caratteristiche di comfort e funzionalità rispetto ai più diversi tipi di utilizzo sono le caratteristiche principali di questo prodotto.

Si tratta di un bastoncino ripiegabile a tre sezioni che fornisce stabilità e supporto su vari terreni, anche se la sua destinazione naturale è quella del trekking giornaliero.

Il Trail Back è realizzato con impugnature estese a doppia densità per cambiare posizione delle mani, e cinghie regolabili per un maggior comfort e sicurezza.

La tecnologia FlickLock consente una rapida regolazione sul sentiero e rende facile riporre i bastoncini quando necessario.

 

Ferrino – Mustang

Proponiamo anche un modello che oltre che nel trekking tradizionale è utilizzabile nel trekking invernale e addirittura nello scialpinismo.

Realizzato in materiale leggerissimo ha la doppia dotazione di rotelle per trekking estivo o invernale, adattandosi quindi a ogni tipo di esperienza outdoor.

Si tratta di un bastoncino telescopico con tre sezioni in lega d’alluminio, manopola anatomica e antiscivolo e puntale in tungsteno con gommino silenziatore.

_  Disponibili su Amazon:

 

Yihui

Bastoncini da trekking pieghevoli, con lunghezza variabile da 30 a 36 cm, sono una soluzione economica, adatta ai trekking giornalieri senza troppe difficoltà.

Leggeri e maneggevoli, possono essere riposti in uno zaino da trekking oltre 20 litri.


Sono realizzati in lega di alluminio e resistono alla corrosione, hanno impugnatura ergonomica e antiscivolo.

_ Disponibili su Amazon:

 

 

Black Diamond Trail Trekking Pole

Adatti a trekking giornalieri così come a lunghi viaggi in montagna, i Black Diamond Trail Trekking Pole bilanciano comfort, funzionalità e convenienza.

Offrono una completa regolazione per adattarsi al terreno.

Presa a doppia densità e 360 gradi di cinghia imbottita e impugnatura estesa con schiuma antiscivolo garantiscono comfort e sicurezza.

_ Disponibili su Amazon

 

Ferrino – Kailash

Un altro bastone tecnico e leggerissimo di Ferrino, polivalente e adatto a ogni stagione, dai trail running al trekking degli utilizzatori più esperti, che richiedono leggerezza e affidabilità, dalle ciaspole allo scialpinismo.

Si articola in tre sezioni telescopiche regolabili dai 60 ai 135 cm, mentre il sistema di bloccaggio rapido “Lock&Go” con leva esterna consente la regolazione della lunghezza del bastone anche con guanti e con meno sforzo in caso di freddo intenso.

La manopola anatomica ed antiscivolo e la punta in tungsteno assicurano comfort e sicurezza.

_ Disponibili su Amazon:

 

_ Leggi gli altri nostri articoli sull’abbigliamento e le attrezzature tecniche:

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram –  Facebook – Telegram

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Orologi e smartwatch per il trekking e l’outdoor: i migliori modelli e le loro caratteristiche

Quando vanno usati i bastoncini da trekking? quando invece è meglio riporli nello zaino? Scopriamolo!

Zaini da trekking: quali sono i migliori e le caratteristiche principali