In bicicletta tra natura e arte: da Mantova a Sabbioneta, meraviglia Unesco

La primavera è la stagione migliore per scoprire in bicicletta Mantova e Sabbioneta: l'itinerario ciclabile che unisce la capitale dei Gonzaga con Sabbioneta, la città ideale fondata da Vespasiano Gonzaga è un'esplosione di colori e profumi nella pianura disegnata dal Po e dal Mincio.

11 aprile 2023 - 12:00

Pedalare in primavera da Mantova a Sabbioneta, nelle terre dei Gonzaga

La primavera è la stagione ideale per percorrere questo itinerario tra storia e natura che unisce due gioielli del rinascimento italiano.

Nel cuore della terra del Po, prima che arrivi l’estate con il caldo, è possibile godere appieno dello straordinario patrimonio naturalistico e artistico delle terre dei Gonzaga.

Il percorso si snoda su strade a basso traffico, attraverso la zona umida del Parco Oglio Sud. Agli estremi del percorso, Mantova e Sabbioneta, due città d’arte uniche che meritano da sole il viaggio.

Mantova richiede almeno un paio di giorni, mentre la pedalata a Sabbioneta è ideale per la visita in giornata alla città ideale di Vespasiano.

Lungo il percorso ci si immerge in un ambiente naturalistico affascinante dove l’unica traccia dell’uomo sono piccoli paesi dove far sosta in uno dei locali mercati.

 

Il percorso da Mantova a Sabbioneta

Lasciata alle spalle Mantova, durante il lungo ma facile percorso (su strade a basso traffico e pianeggiante) s’incontrano vari paesi, ciascuno con le sue eccellenze.

Buscoldo con la chiesa parrocchiale tardo barocca, Torre d’Oglio e il ponte di barche e l’oratorio del Correggioli,  San Matteo delle Chiaviche (km. 28, nel comune di Viadana) con l’area golenale, il cui nome si riferisce all’impianto idrovoro che prende acqua dall’Oglio per irrigare le fertili campagne circostanti.

 

Commessaggio con il Torrazzo fatto erigere da Vespasiano Gonzaga, paese dove assaggiare i dolcissimi meloni che qui si producono in quantità.

Percorrendo, infine, la strada Vitelliana, l’antica strada militare romana, fatta costruire dal proconsole Vitellio, si nota l’eremo di San Remigio, edificato nel XVII secolo per i pellegrini che si recavano a Roma.

Pedalata dopo pedalata, mentre i dettagli si perdono e le case sembrano un impasto di colori caldi, si arriva, quasi improvvisamente, a Sabbioneta, la “piccola Atene” del Rinascimento.

Si sbuca attraverso la Porta Vittoria direttamente in piazza Ducale che si svela in tutta la sua bellezza, con il Palazzo Ducale simbolo della sua grandezza.

 

Informazioni utili

Dati tecnici
Lunghezza del percorso: 47 km
Tempo di percorrenza: 3 – 4 ore
Difficoltà: Facile
Caratteristiche: fondo per lo più asfaltato – 6 Km sterrato

Informazioni tecniche sul percorso e assistenza logistica
FIAB – sez. di Mantova +39 349 0954382

Roadbook e GPS
Si possono scaricare roadbook e itinerario GPS grazie al contributo della comunità di PisteCiclabili.com

Il portale turistico di Sabbioneta è ricco di informazioni utili ad organizzare il viaggio.

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lazio, in cammino sull’Appia Antica: sulle tracce della storia

Emilia, passeggiata panoramica di primavera alla vetta del Monte Caio

Trentino: 4 trekking panoramici di media difficoltà da fare in giornata