Trentino, Val di Sole meravigliosa d’estate: treno e bicicletta nella natura

Arriva l'estate e la voglia di pedalare nella natura: in Val di Sole è possibile abbinare alla bike un passaggio su un treno storico, immergendosi completamente in questo angolo meraviglioso del Trentino

27 giugno 2024 - 12:00

Estate in treno e bicicletta in Val di Sole, alla scoperta della natura in Trentino

L’itinerario “Alla scoperta della Val di Sole” parte da Malé, capoluogo amministrativo ed economico della Val di Sole, nel Trentino nord occidentale.

In questo importante centro si può prendere il caratteristico treno della storica ferrovia Trento – Malé – Marilleva 900, che quest’anno compie ben cento anni.

Dal treno si può comodamente ammirare la Val di Sole ed il suo impareggiabile aspetto verde, incorniciato dai spettacolari gruppi montuosi delle Dolomiti di Brenta e dell’Ortles – Cevedale.

Sui pendii esposti a sud numerosi villaggi contornati da terrazzamenti coltivati indicano la presenza secolare dell’uomo e del suo tenace lavoro.

Da Malé si giunge in soli 15 minuti al capoluogo della ferrovia, posto nella località turistica Marilleva 900.

L’itinerario in bicicletta: da Marilleva al Bicigrill di Pellizzano

Si scende dal treno con la bicicletta e si imbocca la strada provinciale in direzione di Mezzana: si costeggia il corso del fiume Noce, ammirando lo stadio fluviale costruito nel 1993 per le competizioni internazionali di canoa – kayak.

Si giunge quindi al Palazzetto dello Sport di Mezzana, imboccando quindi la pista ciclabile.

In questo punto la morfologia e l’aspetto della valle cambia rispetto alla parte bassa, assumendo dei toni tipicamente alpini con boschi di conifere e ampi spazi coltivati a foraggio.

Sulla sinistra orografica si notano i piccoli abitati di Termenago e poco più in alto Castello in posizione panoramica. L’itinerario prosegue alternando tratti pianeggianti a lievi salite e discese.

Nell’avvicinarsi a Pellizzano si supera un maneggio e successivamente un’area aperta, spesso utilizzata per l’atterraggio di deltaplani e parapendii.

Giunti al paese, nella piazza principale decisamente consigliata è una visita alla Chiesa della Natività di Maria, magnifico esempio di forme gotico – rinascimentali, frutto di ricostruzioni varie su substrato romanico. La chiesa rappresenta l’edificio sacro di maggior pregio della Val di Sole.

Notizie leggendarie la dicono eretta da Carlo Magno, mentre documenti d’archivio la ricordano nel 1264. La struttura attuale, compreso il possente campanile, appare come il risultato di diverse ristrutturazioni, avvenute tra il 1470 ed il 1590, che trasformarono completamente l’antico edificio romanico.

Dopo la visita della chiesa si può tornare indietro in direzione di Mezzana, sempre lungo la pista ciclabile. Per eventuale sosta ristoro sicuramente utile è il nuovo Bicigrill, posto presso il campo sportivo di Pellizzano.

Pedalando fino a Marilleva 900

Lungo la pista ciclabile si ritorna quindi in breve discesa sino a Mezzana e dopo il Palazzetto dello Sport si prende la strada provinciale in direzione di Marilleva.

Dopo 500 mt circa un bivio a sinistra ci immette di nuovo sul tratto ciclabile, rimanendo sulla destra orografica del fiume Noce.

Si attraversa quindi un ponte portandosi sul lato sinistro del Noce, giungendo nell’abitato di Piano; a lato della S.S 42, fiancheggiando la chiesa di S.Agata, si giunge quindi a Mestriago.

La ciclabile corre ora per 2,5 km lungo il corso del fiume Noce, vicino ai tracciati che nel giugno 2008 hanno ospitato i Campionati Mondiali di Mountain Bike.

Giunti a Dimaro in prossimità del ristorante “Maso Vecchio” ci si immette sulla S.S.42 per circa 1 km sino alla località “ponte di ferro”: da qui si ritorna sulla pista ciclabile in sinistra orografica del fiume Noce.

La pista, completamente pianeggiante per 6 km, ci consente di attraversare le praterie di Monclassico e Croviana, giungendo quindi a Malé, in località Molini, nei pressi del ponte che attraversa il Fiume Noce, nella zona sud del paese.

Da qui, seguendo le indicazioni, si ritorna quindi agevolmente al punto di partenza, la stazione della ferrovia Trento – Malé – Marilleva 900.

 

Informazioni utili

La pagina di Trentino Trasporti con gli orari del treno

Itinerario in bicicletta

Località di partenza (con bicicletta): Marilleva 900 (mt 900)
Località di arrivo (con bicicletta): Malè (mt 738)
Lunghezza: km 13
Dislivello in salita: 100 m
Tempo di percorrenza: circa 3 ore

Al Bicigrill di Pellizzano ci si può ristorare attraverso la distribuzione di bevande e generi alimentari legati all’attività sportiva.
C’è anche un servizio di assistenza di piccole attrezzature idonee alla manutenzione delle biciclette.
Si può ottenere materiale informativo e l’assistenza di personale qualificato per suggerimenti sui percorsi in bicicletta.

Scopri gli altri itinerari e percorsi in bicicletta

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram –  Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Piemonte d’estate: salita spettacolare al Rifugio Migliorero e Lago Ischiator

Trekking d’estate vicino Milano: salita alla Baita Segala con vista sul Garda

Piemonte, estate in cerca del fresco: trekking meraviglioso in Val Formazza