Come scegliere gli occhiali da sole

18 marzo 2020 - 4:06

Nella scelta degli occhiali da sole la prima cosa da valutare è la qualità delle lenti.

Gli occhiali da sole servono, infatti, per proteggere gli occhi dai raggi ultravioletti e da quelli viola-blu, che possono provenire in modo diretto dai raggi solari o dalla loro rifrazione sulle superfici di colore chiaro (è questo il caso tipico delle escursioni sulla neve).

Quando la luce diviene troppo intensa il nostro corpo mette in atto un meccanismo fisiologico di difesa, restringendo le palpebre e la pupilla, nonché schermando il cristallino e i pigmenti della retina.

Quando, però, l’esposizione alla luce intensa è molto prolungata questi accorgimenti non sono sufficienti e gli occhi possono subire irritazioni o danni.

Gli occhiali da sole servono per evitare tutto ciò e nello sceglierli dobbiamo valutare prima di tutto la capacità protettiva delle loro lenti.

La normativa prevede 5 livelli di protezione, così classificati:

_ Categoria 0 e 1: poca illuminazione

_ Categoria 2: illuminazione media

_ Categoria 3: piena luminosità

_ Categoria 4: forte illuminazione

Solitamente sulle lenti viene applicato un bollino che mostra in modo chiaro quale livello di protezione posseggono.

Gli occhiali da sole che si utilizzano per le escursioni sulla neve debbono avere anche ulteriori accorgimenti, come le lenti a specchio (che riflettono ulteriormente la luce aumentando la protezione degli occhi) e una forma molto avvolgente.

Questi per far si che la montatura aderisca il più possibile al viso, chiudendo tutti gli “spiragli” attraverso i quali i raggi riflessi dalla superficie nevosa in tutte le direzioni (anche dal basso verso l’alto) potrebbero andare a colpire gli occhi.

Gli occhiali da sole devono trovare posto nello zaino di ogni escursionista tutte le volte che si effettuano gite sulla neve, sia d’estate che d’inverno.

Anche in quest’ultima stagione, sebbene l’irraggiamento solare sia inferiore, il riflesso della neve è causa di un “bombardamento” da raggi ultravioletti e viola-blu dai quali ci possiamo proteggere solo con l’utilizzo degli occhiali.

Alcuni modelli di occhiali per il trekking consigliati:

 

Gli occhiali Julbo Shield

Un prodotto pensato per l’outdoor con un tocco vintage che sa di alpinismo ed esplorazioni del secolo scorso. Occhiali dal design ricercato e molto accattivante.

La forma sagomata garantisce una perfetta aderenza al volto, in questo modo l’occhio è protetto anche dai raggi laterali o di riflesso.

Il rivestimento Tech Grip sulle aste è morbido al tatto e contribuisce a rendere molto confortevoli questi occhiali. L’azienda ha progettato questi occhiali pensando alle necessità di trekker ed escursionisti, la protezione dai raggi solari è ottima, il comfort eccellente e il design ricercato.

Le lenti sono prodotte con vetro fotocromatico REACTIV autotono, l’occhiale è spedito in una scatoletta di cartone dal look vintage.

Disponibili anche su Amazon:

 

Oakley Jawbreaker 

La qualità Oakley è una garanzia, questo modello di occhiali da sole è entrato ormai nella leggenda, infatti il Jawbreaker™ è il modello sportivo per antonomasia, di un brand noto per i suoi occhiali per diversi sport outdoor, dal ciclismo all’alpinismo.

Questo modello eredita 40 anni di evoluzioni tecniche, a partire dalle porte di sfiato per il raffreddamento ad aria fino ad arrivare ai componenti in Unobtainium™ che garantisco una perfetta vestibilità e alla tecnologia Switchlock™ per sostituire le lenti rapidamente in ogni situazione.

Questi occhiali sono molto leggeri, garantiscono una visione nitida che non affatica l’occhio, sono ergonomici e aderenti al visto proteggendo l’occhio dal vento, dalla polvere e dai riflessi.

Perfetti per il trekking e la bicicletta, il design è moderno e funzionale a massimizzare le performance in ogni ambiente.

Disponibili anche su Amazon:

 

Cressi Ninja

I Ninja sono stati creati espressamente per proteggere gli occhi dai riflessi del sole in prossimità dell’acqua.

Le lenti polarizzati di questi occhiali proteggono al 100% dai raggi UV, bloccano i riflessi luminosi ed i bagliori, per una visione nitida e contrastata.

Il trattamento idrorepellente ed idrofobico WRH mantiene la lente sempre pulita, caratteristica che rende ottimi questi occhiali per le attività outdoor, anche in condizioni di vento e maltempo.

Il trattamento antiriflesso è perfetto anche per i trekking su neve e ghiacciai, poiché riduce drasticamente i riflessi provenienti dai cristalli di neve e ghiaccio.

Insomma un modello nato per la vela e le attività su acqua, ma perfetto anche per l’outdoor e il trekking in alta quota.

Disponibili anche su Amazon:

 

Bertoni Cortina

Bertoni è un’azienda specializzata in occhiali da sole per il trekking e l’alpinismo, questo modello Cortina ha un design vintage ma allo stesso tempo elevati standard tecnologici.

Questi occhiali sono dotati di scocche laterali in pelle che assicurano grande aderenza la visto e protezione ottimale contro i raggi del sole, vento ed intemperie, anche in condizioni estreme.

La montatura è in policarbonato antiurto, le lenti sono polarizzate e proteggono l’occhio dal 100% dei raggi UV e minimizzano i riflessi provenienti da  superfici orizzontali riflettenti come ghiaccio, neve, acqua.

Ulteriore contributo alla ergonomia di questi occhiali è dato dalla forma dei terminali delle stanghette, comunemente denominata “a riccio”, che impedisce agli occhiali di scivolare.

Disponibili anche su Amazon:

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

L’abbigliamento termico per il trekking e la montagna

Consigli per il trekking: 6 errori da evitare

8 buoni motivi per iniziare (o continuare) a camminare!