Piemonte, Alpi biellesi: con le ciaspole nell’Oasi Zegna

L'inverno restituisce all'Oasi Zegna un'atmosfera unica, sospesa tra la sconfinata Pianura Padana e l'imponente cornice alpina: questa escursione con le ciaspole ci fa immergere nella magia invernale del parco immaginato da Ermenegildo Zegna.

4 gennaio 2022 - 15:00

Oasi Zegna, un paradiso bianco immaginato da un visionario

L’Oasi Zegna nasce dalla visione di Ermenegildo Zegna, imprenditore della lana nel biellese, in Piemonte.

Innamorato della bellezza della natura e profondamente legato alla sua terra, negli anni ’30 diede vita a un’imponente opera di valorizzazione ambientale attorno a Trivero (Biella), il borgo tutt’oggi sede del Lanificio.

L’Oasi Zegna vera e propria, 100 chilometri quadrati ad accesso libero tra Trivero e la Valle Cervo, nelle Alpi Biellesi in Piemonte, nasce nel 1993 come naturale sviluppo del “pensiero verde” di Ermenegildo.

Oggi questo territorio è un laboratorio all’aria aperta per le nuove generazioni e luogo ideale per famiglie, bambini e sportivi per praticare tutto l’anno attività a contatto con la natura, nel pieno rispetto degli ecosistemi.

L’accesso nell’Oasi Zegna è libero, gratuito ed è possibile portare con sé i cani.

Con le ciaspole alla scoperta dell’Oasi Zegna

Il percorso parte dal villaggio di Bielmonte e sale costeggiando le piste da sci del versante Sud della località sciistica

Occorre prestare attenzione a non calpestare le piste battute.

Durante la salita lo spettacolo che si presenta è veramente unico: si domina la Pianura Padana e si possono vedere le città di Torino e Milano.

Se percorso di notte, le luci della valle lasciano i ciaspolatori senza parole.

Giunti sulla cima, la vista è impagabile, ancora la pianura con le sue città e, verso Nord, il Monte Rosa con le sue cime innevate.

La discesa verso Bielmonte può essere effettuata dalla parte da cui si è saliti.

Oppure, per i più esperti, si può scendere passando all’interno della pineta, dove gli unici rumori che si sentono sono i nostri passi sulla neve e il vento che muove le conifere.

L’intero percorso è su neve fresca non battuta se non dai ciaspolatori che ci hanno preceduto.

Notizie Utili

L’Oasi Zegna organizza numerose ciaspolate, anche in notturna, nella stagione fredda.

In questa pagina potete trovare tutte le informazioni utili.

 

Scopri gli altri itinerari e percorsi in Piemonte

Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Piemonte, Val Grande: trekking nel Parco Nazionale più selvaggio d’Italia

Piemonte, Marittime: trekking al Rifugio Morelli Buzzi, Vallone di Lourousa

Alpi Marittime: il circo dell’Argentera e il rifugio Bozano