Il bagno asciutto

18 marzo 2020 - 9:40

il tema dell’escursione è
naturalistico-forestale anche se si attraversano aree rurali.

Il primo tratto
del percorso si sviluppa all’interno del Piano di Monastero per raggiungere
dall’altra parte della costa la grotta di Benikulà, dove si può approfittare di
una rilassante sauna naturale.
Dopo la sauna si continua l’escursione
attraverso il passo del vento dove ci si trova immersi in un bosco a macchia
mediterranea tra massicce rocce laviche. Appena giunti alla Fossa del Russo e
ci si affaccia sulla pianura della favara grande il visitatore si trova a
questo punto sospeso tra tempo e spazio dove la terra sembra respirare. Durante
il tragitto di ritorno si passa dalla Contrada di Rekale dove si può visitare
una delle cantine più antiche dell’isola.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Rocciamelone: al cospetto del Re delle Alpi

Via di Linari: un cammino medievale di 100 km tra Emilia e Toscana

Siena, il Grande Anello: trekking tra le colline del chianti