Sentiero Etnografico del Rio Caino

18 marzo 2020 - 0:23

Lungo il percorso si scoprono testimonianze e tracce di antichi mestieri, che un tempo facevano vivere tutta la comunità: il maglio della fucina e le macine del mulino, entrambi mossi con l’energia dell’acqua; le erbe officinali che crescono nell’orto della Strega Brigida; le trincee e i camminamenti coperti della Prima Guerra Mondiale.

Spesso, durante l’anno, questi sentieri si animano di figuranti che danno anima ai ricordi: il maglio torna a forgiare il ferro incandescente, dal forno a legna si diffonde il profumo del pane casereccio mentre i boscaioli e i carbonai svelano i segreti e i preziosi tesori del bosco.

Gennaio 2011

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valle d’Aosta selvaggia: trekking al Lago di Lolair in Valgrisenche

Santa Severa: trekking sul mare etrusco alla scoperta dell’antica Pyrgi

Ciclabile “Sulle tracce degli Etruschi”: dall’Adriatico al Tirreno sulle tracce dell’antica civiltà