Alpinista soccorso sul Cervino: salvato e multato

Un alpinista polacco è stato soccorso sulla via normale per la vetta del Cervino, interdetta dal sindaco di Valtournanche (Ao) per l'instabilità della montagna. L'uomo è stato portato a valle dal soccorso alpino e multato dai Carabinieri forestali

17 agosto 2022 - 14:20

Sabato 13 agosto un alpinista della Polonia ha provato la salita lungo la Via Normale italiana al Cervino, l’uomo però è rimasto bloccato lungo il percorso ed è stato costretto a chiamare i soccorsi.

L’alpinista polacco aveva superato i 4000 metri di quota e si trovava nella zona del Pic Tyndall (4.241 metri) subito sotto la cima del Cervino.

L’accesso all’area è pero vietato da quando il sindaco di Valtournenche (Ao) ha emesso un’ordinanza che vieta la salita sul Cervino per il rischio di frane e distacchi.

Il Soccorso alpino della Guardia di finanza di Cervinia è intervenuto sul posto con il supporto di un elicottero, nel frattempo sono stati anche allertati i Carabinieri forestali della zona che hanno raggiunto l’uomo e hanno proceduto alla sua identificazione e alla sanzione amministrativa prevista.

Inoltre l’alpinista, visto che l’intervento è avvenuto in una zona interdetta e considerato che non ha riportato traumi, dovrà pagare una quota del costo dell’intervento.

La salita sul Cervino, lungo la normale italiana, è stata vietata dal sindaco Jean Antoine Maquignaz, lo scorso 3 agosto, il giorno immediatamente successivo alla frana caduta nella zona della Testa del Leone.

 

_ Leggi altre notizie dal mondo del trekking e dell’outdoor:

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Oltre 20mila persone morte in Europa per le ondate di calore

A 83 anni Angela, dopo quasi 1000 km a piedi, completa il Cammino di Santiago in solitaria

Lombardia, pericoli outdoor invernale: 3 giorni di formazione con le guide alpine