L’atleta paralimpico Andrea Lanfri porta a termine la spedizione “From 0 to 0”: dal mare di Genova al Monte Rosa in 18 ore

Andrea Lanfri ha portato a termine con successo anche questa nuova impresa sportiva: partire da Genova, dal livello del mare, per arrivare fino alla Capanna Margherita sul Monte Rosa a quota 4554 metri.

21 settembre 2021 - 10:15

Una sfida impegnativa che ha visto Andrea cimentarsi in diverse discipline outdoor.

Prima la bicicletta, per superare l’Appennino e raggiungere le pendici del Monte Rosa, poi il trekking per conquistare l’alta quota e infine la scalata per raggiungere la sua meta.

Un’impresa conclusa nell’incredibile tempo di 18 ore e 7 minuti, senza alcuna pausa, grazie alla straordinaria preparazione atletica di Andrea, che da molti mesi si preparava ad affrontare questa sfida.

Una sfida che è stata seguita anche dalle telecamere di un troupe televisiva, per realizzare un documentario che andrà in onda nei prossimi mesi sulle reti Mediaset.

Andrea Lanfri è un grande appassionato di montagna e sport outdoor.

Nel 2015 è stato colpito da una meningite fulminante con sepsi meningococcica a seguito della quale ha perso entrambe le gambe e sette dita delle mani.

Un duro colpo che però non lo ha fermato, nelle difficoltà ha trovato la forza di abbracciare e vincere nuove sfide.

È stato prima membro della Nazionale Paralimpica Italiana di atletica con la quale ha partecipato a giochi di Londra del 2017 portando a casa una medaglia di argento.

Dopo questo importante traguardo ha deciso di seguire la sua grande passione per le attività all’aria aperta e in alta quota, organizzando spedizioni su sentieri e montagne in diverse parti del mondo.

Con l’arrivo della Pandemia e la conseguente impossibilità di viaggiare, questo straordinario atleta non ha perso tempo.

Ha deciso di dare vita al progetto “From 0 to 0”, con l’idea di portare a termine una serie di sfide per raggiungere alcune vette delle nostre montagne, partendo e tornando al livello del mare.

Le prime due salite sono state quella dell’Etna e del Gran Sasso, a cui adesso si è aggiunto anche il monte Rosa.

“Sono partito da Genova al mattino presto, dopo un’abbondante colazione.racconta AndreaFare 225 km con 3.000 metri di dislivello è stato il mio primo step. A Staffal il cambio di protesi alla gambe e poi sù per il sentiero per altri 3.000 metri circa di dislivello fino al Rifugio Capanna Margherita, a 4.554 metri sul livello del mare, per poi scendere al Rifugio Mantova, fino a qui tutto no-stop”.

Il giorno dopo è iniziata la seconda parte dell’impresa, ovvero il ritorno alla quota del mare, a Genova.

“Il primo tratto prevedeva un sentiero a piedi, poi giù in mountain bike, indubbiamente il pezzo più divertente. Il ritorno a gonfie vele, un po’ complice la discesa ed il vento a favore, così ho spinto fino ad Alessandria. Il giorno dopo l’arrivo al punto di partenza a Genova Voltri, sul mare, passando il Turchino e la fine di questo incredibile From 0 to 0“.

 

_ Tutti i progetti, passati e futuri, di Andrea Lanfri si possono scoprire sul suo sito web

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

“Una montagna di salute”, il benessere passa dalle terre alte

Calabria, nasce la Ciclovia dei Parchi: 545 chilometri in bici nella natura

Domenica 10 Ottobre: in tutta Italia si celebra la Giornata Nazionale del Camminare