Il Cammino della Regina Camilla: un anello di 185 km nella Valle dell’Amaseno

Dal 20 maggio 2023, il Cammino della Regina Camilla sarà aperto a tutti, offrendo un percorso di 185 chilometri nella suggestiva Valle dell'Amaseno. Scopri di più su questo affascinante percorso immerso nella natura del Lazio, tra storia e leggenda.

17 aprile 2023 - 13:16

Il 20 maggio 2023 sarà inaugurato un nuovo affascinante e indimenticabile cammino che attraversa borghi e natura del Lazio meridionale: si tratta del Cammino della Regina Camilla.

Dopo tre anni di impegno e dedizione, questo nuovo percorso si unisce alla vasta rete dei Cammini Italiani, attirando pellegrini e viandanti desiderosi di scoprire i tesori nascosti della Valle dell’Amaseno.

Situata nel Lazio meridionale tra le province di Latina e Frosinone, questo territorio offre un eccezionale ricchezza dal punto di vista culturale e naturalistico.

Il Cammino prende il nome dalla leggendaria Regina dei Volsci, Camilla, descritta da Virgilio nell’Eneide e unisce tutti i borghi della valle.

Il progetto del Cammino della Regina Camilla nasce con l’obiettivo di favorire l’inclusione socio-spaziale tra le popolazioni locali e rafforzare la consapevolezza identitaria e il legame con il territorio.

Il percorso ad anello si sviluppa per circa 185 chilometri e inizia e termina alla stazione ferroviaria di Priverno-Fossanova, attraversando tutti i paesi della Valle dell’Amaseno.

Questo straordinario itinerario si collega ad altri cammini esistenti sul territorio, come la Via Francigena nel Sud, e segue antiche vie di transumanza, mulattiere, percorsi storici e di pellegrinaggio.

Il tracciato di questo cammino si può percorrere a piedi, in mountain bike o a cavallo.

Inoltre, grazie alla collaborazione con l’associazione Free Wheels onlus, è stato progettato per essere accessibile anche a persone con esigenze speciali.

L’idea alla base del Cammino della Regina Camilla è stata concepita dall’Associazione A Piedi Liberi, che ha coinvolto sin dall’inizio le comunità locali della Valle dell’Amaseno.

Queste ultime hanno aderito al progetto attraverso la firma di un Protocollo d’Intesa, interpretando il Cammino come un’opportunità di valorizzazione ecoturistica e di avvio di percorsi di sviluppo economico, sociale e culturale per la Valle.

La realizzazione del Cammino è stata un’esperienza partecipativa, con un gruppo di lavoro territoriale coordinato dall’Associazione A Piedi Liberi insieme alla XIII Comunità Montana.

Tra gli Enti e le associazioni aderenti ci sono la Società Geografica Italiana, il Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci” del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Roma Tre, le sezioni di Latina e Frosinone del Club Alpino Italiano, Federtrek, XXI Comunità Montana Monti Lepini, Ausoni e Valliva, il parco archeologico Privernum, il Parco naturale regionale Monti Ausoni e lago di Fondi, la Compagnia dei Lepini, le associazioni Free Wheels, Cultores Artium, Sentieri Nord Sud e I cavalieri della Valle di Amaseno.

La presentazione sarà l’occasione per raccontare e condividere la straordinaria esperienza di costruzione del Cammino, far conoscere le comunità locali, che hanno sostenuto da subito questo progetto e il patrimonio territoriale, culturale e umano della Valle dell’Amaseno in cui si snoda il Cammino.

 

Informazioni Utili:

_ Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale del cammino:

_ Le ultime novità sono disponibili sui canali social:
Facebook: https://www.facebook.com/camminodellareginacamilla
Instagram: https://www.instagram.com/camminoreginacamilla

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Morte in diretta, Romania: orso uccide ragazza mentre telefona ai soccorsi

Itinerari sulle alpi ancora innevati: i consigli di sicurezza del Soccorso Alpino e del CAI

In viaggio nella Sila alla scoperta di sapori, natura e tradizioni antiche