Calabria, nasce la Ciclovia dei Parchi: 545 chilometri in bici nella natura

Nasce la Ciclovia dei Parchi, più di 500 chilometri per attraversare in bicicletta la natura e la storia della Calabria, esplorandone i borghi e le 4 principali aree protette: il Pollino, la Sila, le Serre Calabresi e l'Aspromonte.

25 marzo 2021 - 16:24

La Ciclovia dei Parchi della Calabria: un progetto riuscito

545 chilometri da percorrere in bicicletta in Calabria tra il Tirreno e lo Jonio, per scoprire tutta la bellezza selvaggia di un territorio spesso ingiustamente trascurato.

È la Ciclovia dei Parchi della Calabria.

Nasce dalla collaborazione tra il dipartimento Tutela dell’ambiente della Regione Calabria e il settore regionale Parchi  che ha coinvolto tutte le aree protette con l’intento di valorizzarle.

L’itinerario copre i 4 parchi naturali calabresi – l’Aspromonte, la Sila, il Pollino e le Serre – ma tocca anche borghi antichi dove il tempo sembra essersi fermato, consentendo al viaggiatore lento di godersi ogni momento del percorso.

Si tratta di un grande successo per una Regione con tante difficoltà, anche dal punto di vista della mobilità sostenibile e della valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale.

Eppure, questa volta, il progetto è andato in porto e tutti gli appassionati di viaggio lento e turismo sostenibile certamente risponderanno all’appello.

L’itinerario: la Calabria dei parchi da nord a sud

Il progetto è accompagnato da un sito, www.cicloviaparchicalabria.it, bello da vedere e facile da navigare che fornisce i dettagli della Ciclovia.

Il percorso prevede un’arteria principale, che misura 545 chilometri, e percorre la Calabria da nord a sud.

Si viaggia lungo tutta la dorsale appenninica, con partenza dal borgo longobardo di Laino per arrivare all’estrema punta dello stivale, Reggio Calabria.

Questa grande direttrice ciclabile attraversa i 4 grandi parchi calabresi ed utilizza vecchie strade provinciali che sono tradizionalmente poco trafficate.

All’interno di ogni parco l’arteria si dirama in una serie di itinerari secondari, non solo ciclabili ma anche escursionistici, che arricchiscono l’offerta di viaggio.

Il video promo della Ciclovia

Le tappe della Ciclovia nei Parchi

L’itinerario principale è suddiviso in 12 tappe, 4 nel Parco della Sila, 3 all’interno del Parco del Pollino e del Parco dell’Aspromonte, 2 nel Parco delle Serre.

Nel Parco Nazionale del Pollino si parte con la prima tappa dal centro longobardo di Laino, con la sua fortezza, per arrivare a Morano Calabro.

Si passa, tra gli altri borghi interessanti, da Mormanno, il paese dei Bocconotti, dolci ripieni di mandorle e cioccolato.

Si prosegue visitando Castrovillari, nel cuore del Parco, e attraversando l’area dell’Orsomarso, tradizionalmente abitata dagli arbëreshe.

Questa antica popolazione di origine albanese abita qui dal XV secolo.

Pedalando tra pini loricati e paesaggi selvaggi si arriva fino alla riserva del Lago di Tarsia.

Nel Parco Nazionale della Sila si parte dall’antica città di Bisignano, attraversando i vigneti della Cava di Melis, che sono tra i più alti d’Europa.

Si prosegue poi nella Riserva naturale dei Giganti di Fallistro, 5 ettari di bosco di pini secolari, per pedalare ai bordi del Lago Ampollino.

Il passaggio sulla Sila si chiude come meglio non potrebbe: sul Monte Tiriolo, da cui si possono ammirare i due mari e, nelle giornate adatte, anche le Isole Eolie.

Il percorso nel Parco Naturale delle Serre Calabresi inizia dal borgo arbëreshe di Caraffa per raggiungere Monterosso, col Museo delle Serre Calabresi, poco distante dall’Oasi naturalistica del Lago Angitola.

Prosegue poi tra i boschi di abeti bianchi fino a Mongiana, il paese della fabbrica d’armi di Ferdinando IV di Borbone.

Le ultime tre tappe della Ciclovia che attraversano l’Aspromonte sono spesso panoramici.

Si visitano le cascate di Mundu e Galasia, i monoliti di Pietra Cappa, l’Osservatorio della biodiversità di Gambarie, la Serra dove i soldati piemontesi ferirono Garibaldi, per arrivare sul Lungomare Falcomatà a Reggio Calabria.

Una ciclovia su misura

La lunghezza delle tappe è varia, in genere tra i 30 e i 60 chilometri.

Il sito descrive dettagliatamente le caratteristiche delle tappe.

Si possono scaricare le mappe, sia quella completa della Ciclovia, sia quelle delle tappe nei singoli parchi ed i relativi gpx.

Le pagine dedicate a itinerari del gusto, della spiritualità e dell’ambiente danno l’idea di un progetto ben riuscito, che non lascerà indifferenti gli appassionati del turismo lento.

 

Seguici sui nostri canali social! 

Instagram –  Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nepal: primo caso di Covid-19 al campo base dell’Everest

Concorso Fotografico Obiettivo Terra: cerimonia di premiazione celebrata in occasione della Giornata Mondiale della Terra

Camminare nel Medioevo: arrivano le pietre segnavia per la Via Matildica del Volto Santo