Inghilterra: ad ottobre verrà inaugurata una ciclovia di 240 km, tra campagne e scogliere

Ad ottobre sarà inaugurata una nuova ciclovia in Cornovaglia, nel sud dell'Inghilterra. Un percorso ad anello di 240 km che attraversa campagne, scogliere, castelli e antiche miniere, destinato a diventare una delle ciclabili più suggestive del paese.

7 maggio 2021 - 16:07

In Cornovaglia, verde regione nel sud ovest dell’Inghilterra, in autunno sarà inaugurata una nuova pista ciclabile di ben 240 chilometri.

Si chiama West Kernow Way e attraverserà sentieri, strade bianche di campagna e mulattiere, unendo tra loro alcuni tra i luoghi di maggior richiamo del territorio.

Un lungo percorso ciclabile, ideato per scoprire i lati più caratteristici e nascosti di questa regione dell’Inghilterra, un anello che parte e arriva nella cittadina di Penzance.

L’associazione Cycling UK, che si occupa proprio della promozione del cicloturismo in Gran Bretagna, ha deciso di realizzare questo percorso per favorire una destagionalizzazione del turismo in Cornovaglia.

Le particolari condizioni climatiche della regione infatti consentono di visitarla, a piedi o in bicicletta, tutto l’anno.

La ciclovia attraversa luoghi suggestivi e ricchi di storia, i paesaggi che il ciclista si troverà davanti sono vari e ricchi di punti di interesse.

I panorami spaziano dalle verdi e rigogliose campagne inglesi alle alte scogliere che si affacciano irte sull’oceano Atlantico.

Un percorso per scoprire natura, storia e cultura della Cornovaglia

Non solo natura, ma anche storia e cultura sono gli elementi di maggiore richiamo per il viaggiatore che decide di scoprire la Cornovaglia in bici.

C’ la famosa Land’s End, il luogo più occidentale dell’Inghilterra continentale, il Lizard Point, che è invece la propaggine più meridionale della Gran Bretagna continentale, ma anche il castello e i giardini dell’isola di St Michael’s Mount .

Questa costa nell’ottocento era una delle aree minerarie del paese, il suo sottosuolo era ricco di stagno, prezioso per l’industria nazionale.

Proprio nelle miniere lavorava buona parte delle popolazione locale. Ancora oggi sono visibili le casette dei minatori, aggrappate alle alte scogliere di Botallack e di Minack Theatre, affacciate sull’Atlantico, punti di sosta da non perdere.

I cicloturisti potranno anche visitare le straordinarie pietre erette a Mên-an-Tol e il castello Carn Brea, monumentale struttura costruita sulla cima di una collina.

Sophie Gordon, una delle responsabili dell’associazione Cycling UK, ha dichiarato: “Il territorio ha davvero molto da offrire, dalla bellezza naturale di Lizard Point alle terre selvagge della costa settentrionale, ma il percorso permette di conoscere anche la cultura e la storia della Cornovaglia.”

Ha poi aggiunto:

“Il vantaggio di percorrere strade bianche e sterrate lungo la West Kernow Way è poter viaggiare evitando traffico e folla, e scoprendo luoghi della Cornovaglia ancora poco conosciuti, il tutto senza dover mai prendere l’automobile”.

 

Il turismo sostenibile è il futuro di questa regione

La Cornovaglia è una delle mete costiere più note d’Inghilterra, molto frequentata durante le vacanze scolastiche estive.

Sulle sue coste ogni anno si ritrovano migliaia di bagnanti che cercano refrigerio nelle acque dell’oceano.

Il turismo estivo di massa è poco compatibile con le limitazioni per contrastare la pandemia e, inoltre, non valorizza il grande patrimonio naturalistico e culturale di questa terra.

Il clima della Cornovaglia è ideale per il turismo lento, nei mesi primaverili e autunnali si può godere di questo territorio attraversandolo a piedi o in bicicletta.

Sono già molti gli itinerari presenti un questa terra, questo progetto però punta ad attrarre viaggiatori anche dall’Europa.

Nel Regno Unito il turismo outdoor, in bicicletta e a piedi, genera quasi un miliardo di euro all’anno.

L’associazione Cycling UK è uno dei 14 partner del progetto pilota EXPERIENCE co-finanziato dall’UE e dalla Gran Bretagna che punta ad offrire nuove esperienze turistiche sostenibili fuori stagione in sei regioni pilota in Inghilterra e Francia, tra cui Cornovaglia, Norfolk e Kent.

Nei prossimi due anni la Cycling UK ha in programma di lanciare altre ciclovie nel Norfolk e nel Kent.

L’associazione sta già lavorando con gli enti locali e le aziende private per individuare strutture e punti di ospitalità adatti ad accogliere i ciclotursti: Strutture che saranno definite Cycle Friendly Places.

Questi nuovi percorsi rientrano nella rete nazionale di percorsi ciclabili a lunga percorrenza, un progetto per promuovere il turismo attivo e sostenibile in tutta la Gran Bretagna.

Uno modo per valorizzare le aree naturali e selvagge del paese. I tre nuovi tracciati completeranno i 15 percorsi nazionali dell’Inghilterra, di cui solo due sono percorribili dall’inizio alla fine: la Pennine Bridleway e la South Downs Way.

 

_ Maggiori informazioni sono disponibile sul sito dell’Associazione Cycling UK

 

Seguici sui nostri canali social! 

Instagram –  Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Campeggio libero! Si può fare? SI, No, forse…

Prime Day: ultimo giorno di offerte!

Green Pass Covid approvato dal governo: come funziona e come si ottiene