Lutto nel mondo dell’alpinismo: Diego Zanesco perde la vita scalando la Tofana di Rozes senza corde

Diego Zanesco, noto alpinista di 62 anni, è deceduto in un incidente mentre scalava in free solo la Tofana di Rozes. L'uomo era una guida alpina e uno scalatore di grande esperienza, aveva affrontato numerose ascese senza corda e, pochi giorni fa, aveva accompagnato sulle Dolomiti il regista Oliver Stone

31 luglio 2023 - 14:25

Il corpo senza vita di Diego Zanesco è stato recuperato dai soccorritori nella mattina di lunedì 31 luglio.

L’allarme era arrivato la sera di domenica 30 luglio, intorno alle 20.15, da parte di un amico di Zanasco che aveva ricevuto la telefonata della moglie della vittima, preoccupata per il mancato rientro del marito.

Immediato l’allerta ai soccorsi, che sono stati informati che l’uomo si era allontanato da casa per andare ad arrampicare sulla Tofana di Rozes, sulle Dolomiti Bellunesi.

Zanesco, noto per le sue imprese di arrampicata senza corde, aveva comunicato di avere in programma una scalata sulla Tofana di Rozes, probabilmente su uno degli spigoli.

Il suo furgone, con il cellulare all’interno, è stato ritrovato dai soccorritori nel parcheggio nei pressi del Rifugio Dibona, segno inequivocabile della sua presenza in zona.

Le squadre del Soccorso alpino di Cortina e della Guardia di Finanza, hanno iniziato una ricerca nei sentieri della zona, mentre un elicottero del Suem di Pieve di Cadore sorvolava l’area alla ricerca di tracce del disperso.

Nonostante le perlustrazioni lungo il primo e terzo Spigolo della Tofana di Rozes, compresi canali e vie di rientro, i soccorritori non hanno inizialmente individuato l’uomo.

Successivamente il Soccorso alpino ha deciso di estendere le ricerche dall’elicottero anche lungo la Via Eötvös – Dimai, e tra il Piccolo Anfiteatro e la Traversata, dove è stato infine individuato il corpo senza vita dell’alpinista.

Il recupero della vittima, date le scarse condizioni di visibilità, è stato portato a termine solo la mattina successiva.

L’elicottero Falco 2, con a bordo un tecnico del Soccorso Aalpino di Cortina e un membro della Guardia di Finanza per supportare le operazioni e per i rilievi, ha portato a termine la missione nelle prime ore della mattina.

Zanesco era una guida alpina dell’Alta Badi esperte e conosciuta, con oltre 30 anni di attività alle spalle, apprezzato in tutto l’ambiente dell’arrampicata.

Recentemente aveva accompagnato il famoso regista americano Oliver Stone e la moglie in diverse escursioni sul Lagazuoi e sul Piz Sorega.

Nel 2021, in una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport aveva spiegato come prepararsi ad affrontare in sicurezza le vie ferrate e i trekking in alta quota.

Aveva anche ribadito il valore aggiunto dell’ausilio di una guida alpina, capace di garantire maggiore sicurezza e di far scoprire aspetti storici e curiosità del territorio.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Yosemite Firefall: l’incredibile cascata di fuoco sulla parete di El Capitan

Vacanza Trekking: idee e consigli per viaggi organizzati, di gruppo e per single

Trentino, valanga travolge due scialpinisti sulle Pale di San Martino: uno grave