Incidente sul Gran Paradiso: morta un’escursionista di 30 anni

Una ragazza di 30 anni ha perso la vita durante un trekking nel Parco del Gran Paradiso. L'escursionista, che si trovava sola sul sentiero, è caduta in una scarpata a oltre 3mila metri

8 giugno 2022 - 15:01

Ieri, 7 giugno 2022, sul Colle del Nivolet, nel Parco del Gran Paradiso in Piemonte, è stato ritrovato il corpo di una escursionista di 30 anni.

La donna, domenica 5 giugno, era partita alla volta del Nivolet, montagna sul confine tra il Piemonte e la Valle d’Aosta, per un trekking in solitaria.

L’escursionista però non ha mai fatto ritorno nella sua casa di Torino e, il giorno successivo, non si è presentata al lavoro. La madre ha così deciso di chiamare i Carabinieri per far partire le ricerche.

Dopo che la macchina della vittima è stata individuata in un parcheggio vicino alla partenza del sentiero, sono iniziate le ricerche in tutta l’area circostante. Sul posto due squadre di soccorritori a terra, coadiuvate da cani molecolari, e un elicottero dei Vigili del Fuoco che hanno perlustrato l’area fin dalla mattina.

Proprio il mezzo aereo, nel tardo pomeriggio del 7 giugno, ha individuato il corpo senza vita della donna, che si trovava a quota 3272 metri, sotto la Punta della Gran Vaudala Nord.

La donna sarebbe precipitata in una scarpata per circa 100 metri. Le operazioni di recupero della salma sono state lunghe e complesse, i  parenti sono immediatamente accorsi sul posto.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Cai entra nell’Unione Internazionale delle associazioni di arrampicata e alpinismo

Valanga sulla Marmolada: una persona coinvolta

Intervista al grande alpinista Hervé Barmasse: “In montagna ci vogliono rispetto e preparazione”