Kalabria Coast to Coast, traversata da mare a mare

18 marzo 2020 - 15:51

In Calabria camminando dallo Ionio al Tirreno tra natura, storia e antiche tradizioni.

Il 9 ottobre, nell’ambito degli eventi legati alla Giornata Nazionale del Camminare si terrà la consueta traversata dallo Ionio al Tirreno della Calabria. Le iscrizioni scadono il 22 settembre, affrettatevi! Andate qui per iscrivervi agli ultimi posti disponibili! http://www.kalabriatrekking.it/ctc/modulo-iscrizione/

 “Vogliamo far conoscere a tutti la nostra bella Calabria”. Lorenzo Boseggia non ha dubbi. E questa dichiarazione d’amore pronunciata con il suo accento che di calabrese non ha nulla, dimostra quanto facilmente questa terra possa far innamorare di sé.

Lorenzo ne è stato sedotto al punto da trasferircisi 20 anni fa dalla lontana Sirmione sul Garda, metter su famiglia e dar vita con Nino Calafati, lui invece calabrese doc, a Kalabria Trekking, l’associazione che attraverso la cultura del camminare cerca di far conoscere le tradizioni e il territorio calabresi.

Kalabria Coast to Coast è l’evento principe del calendario annuale dell’associazione.

Una traversata per unire i due mari della Calabria, lo Ionio e il Tirreno.

40 km di sentieri tra San Vito sullo Ionio e Pizzo Calabro, attraversando la storia, la cultura e la natura di questa parte di Calabria. L’evento quest’anno si terrà il 9 ottobre ed è inserito nel circuito di eventi organizzati nell’ambito della Giornata del Camminare di Federtrek e verrà trasmessa in diretta dal canale LaC.

“Vogliamo valorizzare – dice entusiasta Lorenzo – i piccoli paesi che custodiscono le antiche tradizioni della Calabria. C’è spazio non solo per il tipico viaggio mordi e fuggi ma anche per un turismo che vuole conoscere la cultura dei nostri paesi. Un tipo di turismo che da noi non è abbastanza sviluppato nonostante la ricchezza delle nostre tradizioni. Ma noi ci crediamo”.

E Lorenzo e gli altri soci sembrano aver vinto la loro scommessa.

Il successo di Kalabria Coast to Coast è cresciuto negli anni passando dai 150 partecipanti della prima edizione ai 250 di quella dell’anno scorso, fino ai 300 previsti per quest’anno, provenienti da tutta Italia e dall’estero. Il percorso attraverserà il territorio dei comuni di San Vito sullo Ionio, Monterosso, Polia, Maierato e Pizzo. Da San Vito inizierà una salita che porterà sulle rive del Lago Acero dove verrà offerto il tipico pane ai cereali e il migliore miele calabrese.

Da qui si attraverseranno le Pre Serre, una delle più importanti foreste di faggi e pini della Calabria, camminando in crinale fino al Monte Coppari, punto più alto dell’itinerario e confine tra la provincia di Catanzaro a quella di Vibo. Inizierà quindi la discesa verso il mare. Una traversata in un vero paradiso naturalistico che include il Lago Angitola, sede di un’oasi naturalistica del WWF, per proseguire con la prima vista del Tirreno, un panorama su tutto il Golfo di Lamezia Terme, che nei giorni limpidi offre allo sguardo anche l’isola di Stromboli e le Eolie, per arrivare a Pizzo Calabro con il suo intricato centro storico aggrappato alla roccia, il Castello di Murat, la Chiesa di Piedigrotta e la Marina.

Si tratterà di una traversata per scoprire la Calabria ma anche una esperienza di viaggio da condividere con altri appassionati di viaggio lento.

“Il trekking per noi è una esperienza catarticadice Angela Caridà, responsabile delle pubbliche relazioni di Kalabria Trekkingci piace pensare di poter riscoprire noi stessi e gli altri, i nostri compagni di viaggio camminando. La Calabria con la sua varietà orografica è perfetta a questo scopo. È un luogo ideale per il trekking 365 giorni l’anno e nessuno lo sa. Con Kalabria Coast to Coast vogliamo comunicare anche questo”.

Ma chi può partecipare alla traversata? I 40 km sono alla portata di tutti? “Certamente un minimo di allenamento ci vuole”, continua Angela “Siamo comunque organizzati per aiutare chi non ce la facesse. Ma soprattutto questa non è una gara. L’obiettivo non è battere qualche record, ma camminare, stare insieme. Il nostro motto è: noi teniamo il passo dell’ultimo, mai quello del primo”

E dal momento che chi cammina sa quanto sia importante rallentare il passo per non lasciare indietro nessuno, Kalabria Trekking devolverà una parte della quota di adesione all’Associazione Liberi nella Sclerosi Multipla di Cosenza che da anni contribuisce alle attività di sostegno alla ricerca per prevenire e vincere questa malattia.

Per maggiori informazioni sull’evento e su come partecipare:

www.kalabriatrekking.it

Telefono: 3280270573

http://youtu.be/1MSSqmRxdYA”/]

 

Testo di Carlo Rocca / Foto di Angela Caridà

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Festival del Ciclismo Lento: a Ferrara dal 29 al 31 ottobre

Calabria, nasce la Ciclovia dei Parchi: 545 chilometri in bici nella natura

Domenica 10 Ottobre: in tutta Italia si celebra la Giornata Nazionale del Camminare