A Malo, in provincia di Vicenza, inizia la mostra: K2 1954 – Gli uomini che fecero l’impresa

Il 1° aprile a Malo, in provincia di Vicenza, inizia la mostra dedicata alla prima leggendaria scalata alla vetta del K2 portata a termine da una spedizione italiana. Quindici giorni di eventi con testimonianze degli eredi, ritratti, immagini inedite dagli archivi Zanettin/Fondazione Sella e un film restaurato della Cineteca di Bologna

22 marzo 2023 - 16:21

Il 1° aprile a Malo, paese natale di Bruno Zanettin, sarà inaugurata la mostra dedicata alla prima spedizione italiana sul K2 del 1954.

Durante la mostra si potranno ammirare le fotografie provenienti dalla Fondazione Sella oltre alle fotografie e ai cimeli delle famiglie Soldà, Lacedelli, Zanettin, Pagani e Abram.

Sarà inoltre possibile osservare una riproduzione del campo base, installazioni del maestro Berti e ritratti degli alpinisti ad opera del maestro Scorzato.

La mostra rientra tra le iniziative promosse dal Premio Zamberlan (premio letterario dedicato ai racconti sul cammino e all’esperienza dell’andare a piedi) e mostrerà anche una sequenza di fotografie inedite di eccezionale bellezza e interesse storico di quella leggendaria scalata.

 

Fotografie, cimeli ed oggetti della spedizione

Saranno mostrate per la prima volta le fotografie scattate da Bruno Zanettin durante la scalata.

Ad impreziosire il tutto anche riflessioni e pensieri dei 18 membri della spedizione svelati attraverso diari, lettere, cartoline e i ricordi dei loro eredi.

Eredi che oltre a rendere disponibile il repertorio di oggetti esposti saranno presenti a Malo per una serata in cui testimonieranno il vissuto di quella esperienza.

Ricco anche il programma degli appuntamenti previsti durante i quindici giorni della mostra che prevede la proiezione del film restaurato Italia k2 – Riprese di Mario Fantin proveniente dalla
Cineteca di Bologna.

E ancora gli interventi di Luca Calzolari e Roberto Mantovani, le interviste del nostro editorialista Serafino Ripamonti e le escursioni nel borgo alla scoperta del Giardino Romantico
di Villa Fancon, degli scorci storici e dell’eccezionale dipinto della Madonna del Parto.

A chiudere l’intera manifestazione la cena con la cantante Delia Gualtiero che commenterà alcune delle immagini più belle della mostra.

Per tutta la durata della mostra saranno appese nelle vie del centro le riproduzioni dello stendardo originale del 1954, mentre nelle vetrine saranno collocate gli scatti più belli di Bruno Zanettin e della sua Malo al rientro dal Karakorum.

Le iniziative in calendario sono a ingresso libero; eventuali offerte saranno devolute al sostegno dei cammini Fogazzaro Roi e Rigoni Stern.

Partner e sostenitori della manifestazione, oltra alla testata TREKKING&Outdoor, sono il Comune e la Pro Loco di Malo, Cammini Veneti, Romea Strata, Cineteca Bologna, Fondazione Sella, Mountain Blog, Cammini d’Italia, Comuni Piccole Dolomiti; i maestri d’arte Giannino Scorzato e Paolo Berti, le famiglie Morandi-Bonacossi, Fancon e Ghellini.

E ancora il Cai, la Banda e la Confcommercio di Malo.

_ Il programma dell’evento è disponibile sul sito ufficiale:

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Yosemite Firefall: l’incredibile cascata di fuoco sulla parete di El Capitan

Vacanza Trekking: idee e consigli per viaggi organizzati, di gruppo e per single

Trentino, valanga travolge due scialpinisti sulle Pale di San Martino: uno grave