“Obiettivo Terra” 2022: vince la foto del bacio tra le volpi

Tra le 775 fotografie candidate, il primo premio è andato a Giuliano Zappi con la foto del bacio romantico tra due volpi nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Lo scatto vincitore dell'edizione 2022 di Obiettivo Terra sarà sulla copertina “Obiettivo Terra 2022: l’Italia amata dagli italiani” ed esposto su Palazzo Valentini, a Roma

26 aprile 2022 - 9:02

Il fotografo Giuliano Zappi ha vinto la XIII edizione di Obiettivo Terra, il concorso fotografico dedicato alla difesa e alla valorizzazione del patrimonio ambientale, del paesaggio, dei borghi, delle peculiarità e delle tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali delle Aree Protette d’Italia.

Un manifestazione promossa dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana Onlus, per celebrare la 52esima Giornata Mondiale della Terra, che si festeggia oggi in tutto il mondo..

La foto vincitrice ritrae il bacio romantico tra due volpi nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Abruzzo, Lazio, Molise), che quest’anno compie i suoi primi 100 anni insieme al Parco nazionale del Gran Paradiso.

Con questo fortunato scatto, immortalato nel cuore dell’area protetta, a Pescasseroli, il vincitore si è aggiudicato il primo premio di mille euro, la targa e la copertina del volume Obiettivo Terra 2022: l’Italia amata dagli italiani”.

La foto sarà anche esposta al pubblico, fino al 1° maggio, sulla facciata di Palazzo Valentini, a Roma, insieme alla foto vincitrice della Menzione speciale “Obiettivo Mare”, scattata da Salvatore Ianniello.

Al secondo posto si è classificata la foto del Parco naturale regionale del Beigua (Liguria), che ritrae un tritone alpino immortalato a Tigleto, scattata da Stefania Urbini, vincitrice della Menzione “Animali”.

 

Le altre foto vincitrici

Le 12 foto vincitrici, com’è consuetudine, saranno associate ai mesi del calendario 2023 e saranno riportate nella pubblicazione che verrà dedicata alla 13a edizione di “Obiettivo Terra”.

Proprio in collaborazione con Cobat, è stata attribuita anche la Menzione speciale “Parchi dal cielo”.

A vincerla, la foto scattata da Vittorio Emanuele Caccavallo (Vec Samoano) nel Parco regionale dei Monti Lattari (Campania) che ritrae una splendida veduta di costa a Positano, perla della costiera amalfitana.

In un messaggio di ringraziamento agli organizzatori del concorso, la Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati ha espresso il proprio apprezzamento per “Obiettivo Terra” rinnovando il sostegno alla Fondazione UniVerde e alla società Geografica Italiana per lo straordinario impegno nella tutela della biodiversità e nella difesa del nostro prezioso territorio.

Oltre ai premi ai partecipanti, è stato attribuito il Premio “Parco Inclusivo” 2022, in collaborazione con FIABA Onlus e Federparchi all’Area marina protetta del Plemmirio (Sicilia) per gli interventi volti a favorire l’accessibilità e la fruibilità dell’accesso al mare alle persone con disabilità e a ridotta mobilità. Il riconoscimento è stato consegnato alla Direttrice, Sabrina Zappalà.

Oltre al Primo Premio “Mother Earth Day”, sono state attribuite 11 tra Menzioni e Menzioni speciali la cui decretazione è stata affidata direttamente alle realtà partner del contest:

  • Alberi e foreste (in collaborazione con Comando Unità forestali, ambientali e agroalimentari dei Carabinieri);
  • Animali (in collaborazione con Federparchi);
  • Area costiera (in collaborazione con Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera);
  • Fiumi e laghi (in collaborazione con Federazione Italiana Canoa e Kayak);
  • Paesaggio agricolo (in collaborazione con Fondazione Campagna Amica);
  • Patrimonio geologico e geodiversità (in collaborazione con Società Italiana di Geologia Ambientale – APS);
  • Turismo sostenibile (in collaborazione con Touring Club Italiano);
  • Parchi dal Cielo (in collaborazione con Cobat);
  • Obiettivo Roma (alla più bella foto scattata nelle aree protette della Città Metropolitana di Roma Capitale);
  • Borghi (alla più bella foto di un borgo in un’area protetta. In collaborazione con l’Associazione “I Borghi più belli d’Italia”)
  • Obiettivo Mare (alla più bella foto subacquea scattata in un’area marina protetta, in collaborazione con Marevivo).

Sono stati inoltre conferiti due premi extra-concorso, che sono i seguenti: Paola Limena, autrice dello scatto vincitore della Menzione “Paesaggio Agricolo” (in collaborazione con Fondazione Campagna Amica), si è aggiudicato un week end presso l’Agriturismo “Il Podere di Assisi” (PG) offerto da Terranostra Umbria.

Premio “Pixcube_it” alla prima classificata conferito da Saul Ripamonti (Co-fondatore network Pixcube.it), intervenuto in collegamento video: un buono voucher speciale messo in palio dal network Pixcube.it per un viaggio-workshop-reportage a scelta tra i molti e prossimi eventi che si tengono nei parchi naturali d’Italia, disponibili online su Pixcube.it.

Inoltre, grazie alla rinnovata collaborazione con Pianeta Foresty, che fin dalle primissime edizioni del contest ha favorito la piantumazione di nuovi alberi, nel corso della diretta streaming sono state messi a dimora 10 alberi autoctoni nella Riserva naturale statale Oasi WWF “Cratere degli Astroni” ad Agnano (NA).

 I commenti di promotori e organizzatori

La cerimonia di premiazione, trasmessa in diretta phygital con collegamento da Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, sede della Società Geografica Italiana, è stata aperta dai presidenti dei soggetti promotori.

Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde:

“Dopo la riforma della Costituzione che ha inserito la tutela di ambiente, biodiversità e animali tra i principi della nostra Carta, quest’anno Obiettivo Terra assume un valore ancora maggiore. Il desiderio di natura e il rispetto degli ecosistemi passa attraverso la meraviglia degli scatti che in queste tredici edizioni del concorso hanno permesso di collezionare oltre 12mila fotografie da ogni angolo del Belpaese. Ma soprattutto di far conoscere l’importanza di curare le nostre bellezze. Ora subito norme che rafforzino la tutela di biodiversità, ecosistemi e animali e adeguare il Pnrr e la transizione ecologica e digitale al nuovo dettato costituzionale”.

Claudio Cerreti, Presidente della Società Geografica Italiana:

“Il crescente successo di questo concorso fotografico è un segnale importante: l’attenzione per il patrimonio ambientale italiano è alta, sempre più alta. La Società Geografica Italiana studia e divulga da un secolo e mezzo i caratteri dell’ambiente italiano, e spesso ha dovuto registrare un’attenzione troppo tiepida, sia nell’opinione pubblica sia nella sfera politica. Si può forse essere più ottimisti, oggi, nel constatare la grande partecipazione a Obiettivo Terra. Molto è ancora da fare, ma questa iniziativa mostra che la sensibilità per l’ambiente è in crescita”.

Giancarlo Morandi, Presidente di Cobat, Main Partner del concorso:

“Non c’è modo migliore di celebrare la 52° Giornata Mondiale della Terra attraverso le immagini dei nostri meravigliosi paesaggi naturali. La bellezza delle aree protette, ci ricorda, ancora una volta, quanto resti urgente preservarne l’unicità attraverso scelte consapevoli, nei confronti dell’ambiente e della società. La circular economy, di cui Cobat è protagonista da oltre 30 anni, permette di preservare l’ecosistema, trasformando i rifiuti in nuove materie”.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dolomiti del Brenta: riapre il Rifugio Maria e Alberto ai Brentei

Dolomiti: arriva il Bike e Music Festival in Paganella

Suoni delle Dolomiti: torna la musica sulle montagne più belle del mondo