Obiettivo Terra 2024: ritorna il premio fotografico dedicato alle aree protette d’Italia

In occasione del Mother Earth Day, il concorso fotografico "Obiettivo Terra" celebra la bellezza delle aree protette italiane. La premiazione, prevista a Roma il 22 aprile, svelerà lo scatto vincitore del premio "Mother Earth Day", tra 969 opere partecipanti che hanno fotografato la natura e la biodiversità del nostro paese

9 aprile 2024 - 10:04

Il 22 aprile a Roma, in concomitanza con il 55° Mother Earth Day, si terrà la cerimonia di premiazione del concorso fotografico “Obiettivo Terra” durante la quale saranno premiate le foto più belle scattate nelle aree protette italiane.

Il concorso è promosso da Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana e giunge alla sua 15a edizione, consolidandosi come un punto di riferimento per fotografi amatoriali e professionisti che desiderano celebrare il patrimonio naturale del territorio italiano.

Quest’anno, “Obiettivo Terra” ha raccolto 969 candidature, un numero che testimonia l’interesse crescente per questo concorso e per le tematiche ambientali che esso veicola.

La varietà dei parchi nazionali, regionali, delle aree marine protette, delle riserve statali e regionali, riflette l’immenso patrimonio naturalistico e paesaggistico del Belpaese, immortalato attraverso le fotografie dei partecipanti.

 

Finalisti e premiazione

Tra le numerose opere candidate, un comitato di esperti ha selezionato le finaliste che concorreranno per il primo premio di 1.000 euro e per le menzioni speciali, tra cui la novità di quest’anno, la menzione “Stories”.

Sarà anche conferito il premio “Parco Inclusivo 2024”, in collaborazione con FIABA Onlus e Federparchi, all’Area protetta italiana che si è maggiormente distinta per favorire l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità.

La cerimonia di premiazione si svolgerà presso Palazzo Valentini, dove verrà svelato il vincitore del premio “Mother Earth Day” e saranno conferite le menzioni e i riconoscimenti speciali.

Gli autori delle foto finaliste a “Obiettivo Terra” 2024 e l’Area protetta ritratta:

  • Aleo Antonio: Parco naturale delle Serre (Calabria)
  • Luciano Battaglia: Parco nazionale dei Monti Sibillini (Umbria, Marche)
  • Roberto Bellini: Parco delle Orobie Valtellinesi (Lombardia)
  • Gianmarco Caiola: Parco dell’Etna (Sicilia)
  • Felice Cardillo: Parco nazionale Gran Paradiso (Piemonte, Valle d’Aosta)
  • Fabio Cattaneo: Parco nazionale e Area marina protetta delle Cinque Terre (Liguria)
  • Andrea Cavedon: Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi (Veneto)
  • Jacopo Chiarva: Parco nazionale del Gennargentu (Sardegna)
  • Luna Ferrari: Parco nazionale della Majella (Abruzzo)
  • Hannah Ghiatis: Riserva naturale di Punta Aderci (Abruzzo)
  • Gianluca Gianferrari: Parco dell’Etna (Sicilia)
  • John Gubertini: Parco naturale Vedrette di Ries-Aurina (Trentino-Alto Adige/Südtirol)
  • Mario Lopez (Mario Zarrone): Parco regionale delle Alpi Apuane (Toscana)
    Mauro Sanna: Parco regionale di Porto Conte e Area marina protetta di Capo Caccia – Isola Piana (Sardegna)
    Fabio Savini: Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna (Emilia-Romagna, Toscana)
  • Chiara Scrigner: Riserva naturale delle Falesie di Duino (Friuli-Venezia Giulia)
  • Petra Trivilino: Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio, Molise (Abruzzo, Lazio, Molise)
  • Mauro Tronto: Parco naturale Alpe Veglia e Alpe Devero (Piemonte)
  • Brigida Viggiano: Riserva naturale orientata del Bosco Pantano di Policoro (Basilicata)

Le categorie premiate spaziano da “Alberi e foreste” a “Animali”, “Area costiera”, “Fiumi e laghi”, “Paesaggio agricolo”, “Patrimonio geologico e geodiversità” fino al “Turismo sostenibile”.

 

Giuria e partner della manifestazione

La giuria di “Obiettivo Terra” 2024 i presidenti dei soggetti promotori tra cui Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente della Fondazione UniVerde) e Claudio Cerreti (Presidente della Società Geografica Italiana).

Le foto vincitrici saranno scelte anche da: Giuseppe Bonanno (FSC® Italia), Luigi Cantamessa (Fondazione F.S. Italiane), Elena dell’Agnese (Associazione dei Geografi Italiani), Rosalba Giugni (Presidente Marevivo), Alessandro Magrini (Presidente dell’Associazione fotografi naturalisti italiani), Oliviero Montanaro (Ministero dell’Ambiente), Letizia Palmisano (Giornalista), Fulco Pratesi (WWF Italia), Dina Ravera (Destination Italia), Luca Santini (Federparchi), Edoardo Sassi (Corriere della Sera), Pierluigi Sassi ( Earth Day Italia).

Infine, grazie alla rinnovata partnership con Pianeta Foresty, anche quest’anno i partecipanti alla cerimonia avranno l’occasione di contribuire al rimboschimento di alcune aree italiane attraverso i kit Foresty.

Il concorso vanta il supporto di partner prestigiosi, inclusi Haiki+ e Bluarancio, che contribuiscono a dare visibilità e risonanza all’iniziativa.

“Obiettivo Terra” non è solo un concorso fotografico, ma un vero e proprio progetto di sensibilizzazione verso la tutela ambientale e la promozione del turismo responsabile.

Attraverso la lente della fotografia, il contest mira a stimolare una maggiore consapevolezza sulla necessità di proteggere e valorizzare il patrimonio naturale, incoraggiando al tempo stesso una fruizione rispettosa e consapevole delle bellezze italiane.

L’evento, oltre a premiare gli scatti più meritevoli, lancerà anche un messaggio forte sull’importanza della conservazione ambientale e sul ruolo che ciascuno può svolgere nel proteggere la Terra.

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Columbia Hike Society: la community di appassionati outdoor si espande in tutta Europa!

Cinque Terre, accesso gratuito ai sentieri del Parco per la Giornata Europea dei Parchi

Valle d’Aosta, nasce La Thuile Infinity Trekking, 520 km di sentieri tra le Alpi