Dolomiti, Alta Badia: 7 proposte per vivere la montagna come i Ladini

Come scoprire le Dolomiti? Con i Ladini, che le conoscono da secoli. Ecco allora le proposte dell'iniziativa Nos Ladins per vivere l'Alta Badia come un Ladino: in compagnia di un giovane panettiere, di un preparatore di sci, di una cuoca, di una sommelier, di due gattisti professionisti, di una guida alpina e di sei esperti di scialpinismo.

17 gennaio 2022 - 13:00

Nos Ladins – Noi Ladini: vivere l’Alta Badia da vero Ladino

L’Alta Badia, nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, è un luogo autentico, ricco di cultura e tradizioni millenari.

Tradizioni custodite dai ladini, abitanti da secoli di queste terre.

Il progetto Nos Ladins – Noi Ladini mira ad avvicinare il turista alle tradizioni e al modo di vivere di questo antico popolo.

Nessuno è in grado di introdurre meglio alle bellezze segrete di questa terra di chi ci è nato e ci vive.

Noi Ladini dà la possibilità a chi frequenta l’Alta Badia di svolgere delle attività insieme ai Ladini.

I protagonisti del progetto sono accomunati da una profonda passione innata per i luoghi, dove sono nati e cresciuti.

Vediamo le 7 proposte di Nos – Ladins per per vivere come un Ladino.

1 – Panettieri ladini per un giorno

Passare qualche ora con Nikolas, giovane panettiere locale, significa scoprire il mondo della panificazione da un punto di vista molto privilegiato.

Nikolas svelerà ai partecipanti alcuni segreti delle sue preparazioni, dalla tipica puccia, ai vari tipi di pane che vengono portati a tavola in Alta Badia.

Gli  appuntamenti con Nikolas sono il 2 febbraio e 23 marzo 2022.

Qui potete trovare i dettagli e le info per prenotare

 

2 – Apprendere l’arte ladina della decorazione pasquale in un maso

L’appuntamento con Betty, energica donna e giovane mamma, è previsto per il 30 marzo in un tipico maso della valle.

Il pomeriggio è riservato alla decorazione delle uova di Pasqua, attività che in tutte le valli ladine è molto diffusa e sentita.

L’appuntamento è dedicato non solo agli adulti, ma anche ai bambini.

Qui potete trovare i dettagli e le info per prenotare

 

3 – Scialpinismo all’alba e colazione in rifugio

Due appuntamenti da non perdere per chi ama lo sci alpinismo e ammirare il sorgere del sole in mezzo ad uno scenario spettacolare come quello dolomitico.

I partecipanti agli appuntamenti del 19 gennaio e del 16 marzo 2022 saranno accompagnati da Roman, esperta guida alpina locale.

Qui potete trovare i dettagli e le info per prenotare

 

4 – In cantina con la sommelier Kristin

Il 9 febbraio e il 2 marzo sarà possibile scoprire e degustare, insieme alla giovane sommelier Kristin, alcuni tra i migliori vini dell’Alto Adige e qualche grappa locale.

Le degustazioni si svolgeranno all’interno di un’antica cantina, che regalerà un’atmosfera tipica e autentica.

Qui potete trovare i dettagli e le info per prenotare

 

 

5 – Apprendere i segreti dell’arte della sciolinatura con Norbert

Norbert è un maestro nella preparazione e sciolinatura degli sci. Farà vedere e provare come si dispongono e allestiscono gli sci presso un noleggio dell’Alta Badia.

E non scordate gli sci: Norbert renderà perfetti quelli di chi partecipa all’appuntamento con lui il 9 marzo 2022.

Qui potete trovare i dettagli e le info per prenotare

 

 

6 – Provare l’esperienza di preparare una pista sul gatto delle nevi

Ogni sera, dopo la chiusura delle piste, i numerosi gatti delle nevi si mettono all’opera per garantire piste preparate alla perfezione per il giorno dopo.

Quello del gattista è un mestiere non facile, ma sicuramente molto appassionante.

Provare l’ebrezza di salire su un gatto delle nevi e di preparare una pista da sci è sicuramente un’emozione unica, che può essere vissuta insieme a Julia e Daniel, nelle serate del 17 febbraio e del 3 marzo 2022.

Qui potete trovare i dettagli e le info per prenotare

 

 

7 – Sciare con qualcuno del posto per scoprire tutta la bellezza segreta della montagna

Sciare con qualcuno del posto, che conosce ogni curva percorribile con gli sci, che racconta le storie dei luoghi e delle persone che li vivono o li hanno vissuti e che sa descrivere la bellezza dell’ambiente da un punto di vista particolare è un’esperienza che va oltre l’ora fatta con il maestro di sci.

Ogni appuntamento si svolgerà con una “guida-insider” diversa, in luoghi differenti.

Questi gli appuntamenti: 26 gennaio, 3 e 10 febbraio, 17 e 24 marzo.

Qui potete trovare i dettagli e le info per prenotare

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lombardia, pericoli outdoor invernale: 3 giorni di formazione con le guide alpine

La firma di Walter Cainelli e Roberta Silva

Accordo tra rifugisti e soccorso alpino Trentino: anche i gestori dei rifugi saranno ‘soccorritori’

Giornata Nazionale Sentiero Italia Cai: 25 appuntamenti in tutta Italia