Prudenza in montagna: l’iniziativa del Trentino per la sicurezza

Un'iniziativa per sensibilizzare trekker e appassionati ad un approccio consapevole agli ambienti montani. L'idea promossa da Associazione Rifugi, S.A.T, Soccorso Alpino Trentino, Guide Alpine, Fondazione Dolomiti Unesco e Trentino Marketing a seguito del crescente numero di incidenti in quota

3 giugno 2022 - 10:30

L’arrivo della bella stagione, con clima favorevole e giornate più lunghe, fa aumentare il numero di appassionati e viaggiatori che si recano in montagna per godersi qualche giorni nella natura.

Dalla primavera e per tutta l’estate, tra le vette e i boschi del Trentino, migliaia di persone si muovono lungo sentieri di varia lunghezza e difficoltà, vie ferrate e di arrampicata. Questo provoca ogni anno un proporzionale aumento degli incidenti in quota e degli interventi del soccorso alpino.

Per questa ragione i principali enti che si occupano della montagna trentina hanno deciso di creare un progetto congiunto chiamato “Prudenza in Montagna”, che richiama la necessità di un approccio consapevole e soprattutto prudente all’alta quota e alle attività outdoor.

Associazione Rifugi, S.A.T., Soccorso Alpino e Speleologico Trentino, Guide Alpine, Fondazione Dolomiti UNESCO e Trentino Marketing hanno deciso di scendere in campo per aumentare la sicurezza in montagna, nella consapevolezza che il rischio zero è oggettivamente impossibile anche per i professionisti.

 

Un’iniziativa per una cultura della sicurezza

‘Prudenza in montagna’ nasce con l’obiettivo di creare una cultura e un’attenzione, incentrate proprio sulla conoscenza dell’ambiente e sui modi con i quali affrontarlo in maniera consapevole.

Nella sua prima edizione questa iniziativa ha l’obiettivo chiaro e condiviso di creare attenzione sui pericoli della montagna, sulle tecniche e i rischi, su come evitarli, anticiparli ed affrontarli al meglio a seconda della situazione.

Lo scopo è anche quello di far comprendere quando la chiamata d’emergenza al 112, debba essere necessariamente fatta.

 

Il calendario degli eventi

Il prossimo 12 giugno sono state organizzate 5 uscite in ambiente montano in 5 luoghi diversi del Trentino, dove ogni gruppo sarà accompagnato da Guide Alpine e dagli operatori del Soccorso Alpino, che mostreranno gli elementi tecnici, le insidie, i rischi da evitare per affrontare la montagna con prudenza.

Ad ogni uscita corrisponde una tematica differente tra trekking, ferrata, arrampicata e progressione su neve.

Per ogni attività, aperta a un numero massimo di 10 persone, è previsto un punto d’appoggio in un rifugio, con l’obiettivo di rivalutare e far comprendere l’importanza del ruolo di presidio che il rifugista esercita rispetto al territorio che presidia.

Di seguito le mete e le tematiche proposte:

_ TREKKING – Rifugio Treviso, Pale di San Martino;
_ FERRATA – Monte Albano, Vallagarina;
_ ARRAMPICATA – Rifugio Roda di Vael, Catinaccio;
_ NEVE/ALTA MONTAGNA – Passo Tonale Presena;
_ ARRAMPICATA Corna Rossa, Dolomiti di Brenta.

_ Per informazioni e iscrizioni alle attività contattare l’Associazione Gestori rifugi del Trentino: 0461 923666 – info@trentinorifugi.com

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Piemonte, Parco Nazionale Val Grande: il calendario delle escursioni guidate

Friuli Venezia Giulia estate 2022: guida completa agli eventi outdoor

Soccorsi, sindaco sardo: serve obbligo assicurazione per trekking fai da te