Sentiero Azzurro: Ci eravamo tanto amati

18 marzo 2020 - 2:51

Lo sapevate che la Via dell’Amore, a dispetto del nome, è uno dei sentieri più pericolosi al mondo?

Al pari del Mount Huashan, in Cina, oppure del “El caminito del rey”, vicino a Malaga, nella Spagna meridionale, dove precarie passerelle a strapiombo sul torrente facilitavano nei primi anni del Novecento il trasporto dei materiali per la costruzione della diga.

Uno dei sentieri più famosi delle Cinque Terre e del globo, periodicamente a rischio cedimenti, è pericoloso quasi quanto la mitica Death Road in Bolivia, un nome, un programma, la strada più infida al mondo, senza protezioni o guardrail, larga appena 10 metri e lunga più di sessanta chilometri. Insomma, in tutti i continenti esistono percorsi che mettono a dura prova gli escursionisti più temerari, e mai avremmo immaginato che la Via dell’Amore potesse essere uno di questi.

———————————————————————————————————————————–

VENERDI’ 12 FEBBRAIO – Annuncio di questi giorni, la Via dell’Amore che univa i borghi di Riomaggiore e Manarola è stata iscritta nell’elenco dei beni d’interesse culturale. Una buona notizia! Peccato però che da più di tre anni sia calato il sipario sulla passeggiata più romantica del mondo… leggi l’approfondimento

———————————————————————————————————————————–

 

  • Il sentiero “aereo” segue i terrazzamenti sospesi sul mare

Lungo appena un chilometro e mezzo, il percorso congiungeva i borghi di Riomaggiore e Manarola ed era stato concepito inizialmente, precisamente nel 1920, per motivi legati al raddoppio della linea ferroviaria Spezia – Genova: il deposito di esplosivi utile per l’ampliamento della galleria venne ubicato sulla scogliera, a metà strada tra Riomaggiore e Manarola, così che fosse raggiungibile da entrambe le località. Gli operai dei due cantieri percorrevano quotidianamente questo sentiero, aperto nella roccia e realizzato 15 metri sul mare, per prendere le cariche dalla “Santa Barbara”, situata per sicurezza a debita distanza dalle case dei due borghi delle Cinque Terre.

Solo in un secondo tempo questo sentiero di servizio per l’ampliamento della ferrovia, venne riconvertito dagli abitanti del luogo in una via di collegamento tra Riomaggiore e Manarola. Quest’unione più concreta che simbolica, a partire da settembre 2013 è venuta a mancare a causa di una frana: attualmente la Via dell’Amore non è più in sicurezza (sono stati riaperti al pubblico solo 200 metri, lato Manarola) e non si sa quando saranno effettuati i prossimi lavori che consentirebbero la riapertura totale della Via dell’Amore. Si potrebbe a questo punto percorrere a piedi “Via Beccara”, quella che ancora prima degli anni ’30 era l’unico itinerario di collegamento tra Riomaggiore e Manarola.

LEGGETE LA DESCRIZIONE DEL PERCORSO UFFICIALE DEL SENTIERO AZZURRO E LA DESCRIZIONE DEL PERCORSO CON LA VARIANTE DA RIOMAGGIORE A CORNIGLIA ATTRAVERSO VIA BECCARA E IL BORGO DI VOLASTRA

Testo e foto: Enrico Bottino

 

 

 


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

DPCM 13 ottobre 2020: strette all’attività sportive amatoriale e obblighi di mascherine all’aperto

Ministero della Salute: nuova circolare su quarantena e tamponi

Obbligo d’indossare la mascherina anche quando si cammina