Sentiero Italia Cai: in Sicilia 72 percorribili in mountain bike

Da oggi il Sentiero Italia CAI in Sicilia si può percorrere anche in mountain bike. Sono pronte per essere pedalate le 72 tappe siciliane del cammino più lungo del mondo

9 dicembre 2021 - 10:02

Sono 36 tappe in direzione nord-sud, con una lunghezza complessiva di 744 km (con dislivello positivo di 23800 m e dislivello negativo di 24200 m), e altre 36 in direzione sud-nord di lunghezza complessiva pari a 765 km (con dislivello positivo di 24700 m e dislivello negativo di 23600 m).

I dettagli tecnici di ogni tappa sono disponibili sulla mappa del sito del camminoquota di partenza e quota di arrivo, distanza, descrizione del terreno e dell’itinerario con foto a corredo.

Sulla cartina sono visibili anche i punti accoglienza ufficiali, in modo tale da poter pianificare il viaggio e contattare i gestori delle strutture.

Il Sentiero Italia CAI collega gran parte dei parchi e delle riserve naturali d’Italia, lo stesso accade in Sicilia. Sono infatti numerose le aree naturali attraversate dal percorso:

  • i Monti dell’Agro Ericino.
  • la Riserva di Monte Cofano.
  • la Riserva dello Zingaro.
  • la Riserva Naturale Orientata Bosco della Ficuzza.
  • il Parco delle Madonie.
  • il Parco dei Nebrodi.
  • l’altopiano dell’Argimusco.
  • la Riserva Naturale Orientata Bosco di Malabotta.
  • i Monti Peloritani.

Le tappe per la bici sono in parte diversi da quelle per i trekker

Sui cammini che si possono percorrere con facilità a piedi non è detto si possa pedalare facilmente, nemmeno con le mountain bike.

Per questo i volontari del CAI in Sicilia hanno analizzato le singole tappe del Sentiero, per valutarne la loro percorribilità in bici e la presenza di eventuali punti critici. In questi casi sono stati individuati dei percorsi alternativi.

Solo 7 tappe sono rimaste uguali a quelle del Sentiero Italia CAI per i trekker: per esempio il tratto che passa sui monti Peloritani (tappe 25, 26, 27, 28 e 29), si è spostato dalla cresta ai paesi a valle.

Oppure la tappa 13 Monte Maggiore Belsito-Ciminna è stata quasi completamente cambiata, evitando il guado di due fiumi e permettendo invece il passaggio dal lago Rosamarina e da Caccamo, luogo ricco di cultura e storia.

I lavori, coordinati dai soci Alessandro Federici ed Enrico Fisichella sono durati circa 14 mesi e si sono stati realizzati tra marzo 2020 e maggio 2021 con il lavoro di 15 sezioni e sottosezioni siciliane.

Antonio Montani, Vice Presidente Generale del Club Alpino italiano e responsabile del progetto Sentiero Italia ha affermato:

“Un altro piccolo, grande passo nella lunga via del Sentiero Italia in MTB che piano piano sta andando a completarsi. Un percorso nella magica terra di Sicilia che si presta moltissimo ad essere percorsa in bicicletta, soprattutto nelle stagioni a cavallo dell’inverno. Paesaggi bellissimi e sovente inaspettati, cultura, arte, buon cibo e magnifica accoglienza fanno della Sicilia uno scrigno di tesori da scoprire”.

Le tappe siciliane del Sentiero Italia CAI progettate per la bicicletta, vanno a sommarsi a quelle del Centro Italia, adattate alla percorrenza in mountain bike già dalla primavera scorsa.

All’inizio di giugno infatti, erano state promosse per la frequentazione in MTB 119 tappe del Sentiero, quelle relative a Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo.

Nei prossimi mesi il lavoro dei volontari del Club alpino italiano continuerà anche nelle altre regioni, in particolare del sud Italia, rendendo così il Sentiero Italia CAI meta escursionistica sempre più appetibile anche per gli amanti del ciclo-escursionismo.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Piemonte, Parco Nazionale Val Grande: il calendario delle escursioni guidate

Friuli Venezia Giulia estate 2022: guida completa agli eventi outdoor

Soccorsi, sindaco sardo: serve obbligo assicurazione per trekking fai da te