Trentino, weekend di incidenti in montagna: numerosi gli interventi del Soccorso alpino

Fine settimana complicato per il personale del Soccorso Alpino Trentino, con una serie di operazioni di salvataggio di alpinisti e trekker feriti su diverse montagne del Trentino. Il numero di incidenti in montagna, negli ultimi anni, è in costante crescita per l'aumento del numero di appassionati

24 luglio 2023 - 8:31

Alpinista salvato sulla parete est della Roda di Vael

Un alpinista trentino è stato elitrasportato all’ospedale di Bolzano, dopo un incidente sulla via Rizzi, che si trova sulla parete est della Roda di Vael, nel gruppo del Catinaccio.

Durante l’arrampicata l’uomo ha perso l’appiglio ed è precipitato per circa venti metri, perdendo conoscenza a causa dell’impatto.

La telefonata al numero unico di emergenza 112 è arrivata, da parte della compagna di cordata, intorno alle 11 e 30 di domenica 23 luglio.

Sul posto sono intervenuti gli operatori del Soccorso alpino con l’ausilio degli elicotteri di Trentino Emergenza.

L’elicottero è intervenuto, prelevando un operatore dalla Stazione Centro Fassa del Soccorso Alpino a Pozza di Fassa.

Dopo aver recuperato l’alpinista infortunato, l’elicottero ha poi trasportato la compagna di cordata, in stato di shock, in sicurezza a valle.

 

Escursionista soccorso sulle Pale di San Martino

Nel gruppo delle Pale di San Martino, un escursionista del 1972 di Pergine Valsugana è caduto per circa 40 metri lungo un pendio di roccioso.

L’uomo stava percorrendo il sentiero 702 che conduce al passo di Ball, nella zona del Col delle Fede, a una quota di circa 2.300 m.s.l.m.

I suoi compagni di escursione hanno allertato il Numero unico per le Emergenze 112 intorno alle 10:30.

L’elicottero di Trentino Emergenza, atterrato a San Martino di Castrozza, ha imbarcato un operatore della locale Stazione di Soccorso Alpino e ha raggiunto l’infortunato.

L’uomo è stato stabilizzato e recuperato per poi essere trasferito all’ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Escursionisti feriti dalla caduta di rocce sulle Dolomiti di Brenta e alla Presanella

La centrale operativo di Trentino Emergenza è stata allertata intorno alle 8:30 per un escursionista colpito alla schiena da un sasso sul sentiero tra il rifugio Pedrotti e il rifugio Brentei, sulle Dolomiti di Brenta.

Nonostante fosse cosciente, l’uomo era molto dolorante. L’elisoccorso, con l’equipaggio del Soccorso Alpino, ha stabilizzato l’infortunato e l’ha trasferito all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Poco dopo, alle 9:15, lo stesso elicottero è intervenuto alla Ferrata Monte Nero, alla Presanella, per un escursionista infortunato alla spalla, sempre da una roccia staccata dalla parete.

Malgrado le condizioni meteo avverse, due operatori della Stazione di Pinzolo del Soccorso Alpino sono riusciti a individuare e recuperare l’infortunato, che è stato trasferito all’ospedale Santa Chiara di Trento per ulteriori accertamenti.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Osprey Pack Legend: premi fino a 8700 euro per il concorso celebrativo

Premiazione concorso fotografico Obiettivo Terra 2024: il 22 aprile a Roma!

Obiettivo Terra 2024: ritorna il premio fotografico dedicato alle aree protette d’Italia