Un “Sentiero per Tutti”… a bordo della Joelette!

19 marzo 2020 - 13:19

Il modo migliore per godersi il Parco Nazionale delle Cinque Terre è quello di percorrere con tranquillità i sentieri che le collegano fra di loro i cinque borghi: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare, compresi tra il promontorio di Montenero a est e punta Mesco ad ovest, in un ambiente unico al mondo, all’apparenza inaccessibile.

Da oggi è possibile far vivere i sentieri delle Cinque Terre anche alle persone diversamente abili grazie al Progetto “Sentiero per Tutti”, infatti, il CAI della Spezia ha potuto acquistare una carrozzina Joelette messa a disposizione gratuita delle associazioni di portatori di handicap. Ideata dall’alpinista francese Joel Claudel, la Joelette è un veicolo monoruota  munito di  manici sia nella parte anteriore che nella parte posteriore e studiato appositamente per condurre persone con disabilità o con problemi motori su sentieri non accessibili con normali carrozzine. “Il CAI della Spezia – spiega Gianmarco Simonini, coordinatore della commissione sentieri del CAI di La Spezia  – grazie al progetto ‘Sentiero per Tutti’, ha potuto acquistare la carrozzina per il trasporto sui sentieri di persone con problemi deambulatori”.

Grazie anche al finanziamento della Fondazione Carispezia e al sostegno del Comune della Spezia e del Consorzio “Il Cigno” si è giunti a questo primo grande traguardo. Tutti gli amici escursionisti da oggi possono percorrere vari sentieri intorno al Telegrafo, che si snodano tra i percorsi più belli e panoramici delle Cinque Terre.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Calabria, nasce la Ciclovia dei Parchi: 545 chilometri in bici nella natura

Domenica 10 Ottobre: in tutta Italia si celebra la Giornata Nazionale del Camminare

A Pistoia inizia il Cammino delle Credenziali