Isola Capraia: da Porto Vecchio alla Torre delle Barbici

20 maggio 2018 - 16:39

Capraia si presenta subito selvaggia e incontaminata all’escursionista che vi approda.

Il sentiero è l’unico dell’isola che corre lungo la costa e permette di ammirare nuovi e spettacolari scorci della cala di Porto Vecchio, di monte Capo, della cala della Mortola e della punta della Teglia ed è anche l’unico che permette di raggiungere a piedi la torre delle Barbici.

Partiamo dagli edifici dell’ex Carcere di Porto Vecchio, poco sopra la cala che prende lo stesso nome. Nonostante i saliscendi, seguendo la linea della costa il percorso rimane in quota senza diventare mai troppo impegnativo.

Incrociamo il sentiero che va a monte Capo e parte dalla strada per punta del Dattero e poi prosegue attraversando i due vadi che scorrono verso la cala della Mortola.

Giungiamo presso le cosiddette “frane del Neri” e ci affacciamo a picco sul mare, bellissimo anche nella stagione invernale. Proseguiamo ancora in un tratto dove la vegetazione si fa più fitta fino a raggiungere la torre del 1699. Ci fanno compagnia mufloni e gabbiani reali mediterranei. Ripercorriamo dunque il sentiero di andata fino al punto di partenza.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Maremma: la civiltà del tufo

Mappa di prova

Cilento e Umbria con Officinae Itineris