Come si prepara lo zaino da trekking: consigli e trucchi

Imparare a preparare lo zaino è una delle cose più importanti nel trekking. Portare le cose giuste, caricarlo bene e distribuire correttamente i pesi sono tutte competenze essenziali per camminare zaino in spalla

29 aprile 2022 - 10:05

Lo zaino è il nostro compagno di viaggio più fedele ed importante

Non importa che stiate percorrendo il Cammino di Santiago oppure “semplicemente” vi troviate su un sentiero a pochi chilometri da casa, il vostro zaino per quelle ore di cammino è come la vostra casa, una casa da indossare e portare sulle spalle.

Ecco perché poche altre attrezzature richiedono un tale bilanciamento di interessi.

Abbiamo bisogno di avere tutto quello che occorre durante il cammino ma, allo stesso tempo, dovremmo cercare di contenere il peso il più possibile.

Facciamo un elenco delle cose più importanti a cui prestare attenzione.

 

Zaino: le confezioni servono solo ad occupare spazio

Tutto quello che compriamo di solito ha una custodia o una confezione.

Nella maggior parte dei casi però, questi involucri, hanno la sola utilità di “rubare” spazio prezioso nello zaino oltre ad aggiungere qualche grammo di peso.

Abbiamo un sacco a pelo, un paio di ciabatte o magari delle barrette energetiche da portarci dietro? In tutti questi casi mettete le cose sciolte nello zaino.

Il sacco a pelo, gli asciugamani o i vestiti metteteli in fondo alla zaino, comprimendoli per bene, così che possano costituire un’ottima base per le altre cose.

generi alimentari come panini, frutta secca, barrette energetiche e quant’altro mettetele solo alla fine, in modo da poterle utilizzare per riempire e occupare gli interstizi e i buchi che dovessero rimanere vuoti.

 

L’importanza del sottovuoto nello zaino

I sacchetti di plastica dai quali estrarre l’aria per confezionare oggetti sottovuoto sono molto utili per il trekker.

Iniziamo dalla questione principale, lo spazio nello zaino, infatti se il vostro trekking durerà più di un giorno (ma anche per quelli giornalieri è utile) ovviamente lo zaino dovrà ospitare anche dei capi di abbigliamento di ricambio.

Questi ultimi sono anche tra gli oggetti più voluminosi che abbiamo, perché trattengono molta aria e tendono a rimanere gonfi anche se schiacciati, ecco perché trasportarli in buste sottovuoto è una soluzione veramente utile, riducendo di molto il loro volume.

La seconda utilità di questi sacchetti è quella di garantire un surplus di impermeabilità. Infatti per quanto il nostro zaino sia in tessuto idrorepellente, l’acqua trova sempre il modo di entrare, specie in caso di piogge forti e prolungate.

Ecco che questi sacchetti potrebbero essere la salvezza per i nostri vestiti di ricambio e, ancor di più, per i nostri “aggeggi” tecnologici.

 

Zaino, ripartizione dei volumi: metti le cose pesanti nel mezzo

Abbiamo detto che il sacco a pelo, lo stuolo e vestiti dovrebbero stare ben compressi sul fondo dello zaino, ma cosa dobbiamo mettere subito sopra, nella parte centrale dello zaino?

Questo è il luogo adatto per gli oggetti più pesanti, che dovrebbero essere posizionati anche nella parte più vicina allo schienale, per evitare di sbilanciarci durante il cammino.

Questa è una logica antica, che ha le sue radici nella civiltà contadina, infatti la Gerla utilizzata per trasportare il fieno sulle spalle era a forma di cono, in cui il peso maggiore si concentrava nella parte medio-alta dell’oggetto.

Negli zaini moderni è presente anche una cintura in vita che permette di scaricare buona parte del peso direttamente sulle gambe, elemento essenziale per uno zaino ben equilibrato.

Questo non deve farci però dimenticare le regole essenziali per un buon carico dello zaino che, poi, dovrà essere indossato nel modo giusto.

Dell’ergonomia dello zaino e di come portarlo nel modo giusto ne parliamo in questo articolo.

Nello zaino i pesi vanno bilanciati

Un aspetto importante è quello delle tasche esterne dello zaino, infatti quello che alloggiamo in questi spazi se troppo pesante o non sufficientemente bilanciato, rischia di destabilizzarci durante l’escursione.

Infatti avere uno zaino con i pesi non perfettamente equilibrati, influisce direttamente sul nostro modo di camminare.

Una volta terminata la camminata ci troveremo probabilmente a fare i conti con dei fastidiosi mal di schiena.

Il consiglio è quello di controbilanciare sempre, quindi se nel tascone destro ho una borraccia d’acqua piena, in quello sinistro non dovrò dimenticare qualcos’altro che abbia un peso per lo meno equivalente.

Per le tasche posteriori invece, evitiamo oggetti troppo pesanti e in ogni caso non appendiamo mai nulla.

 

Non addobbare lo zaino come un albero

Non appendiamo oggetti allo zaino, molti hanno l’abitudine di caricare lo zaino con attrezzi appesi esternamente come torce, una maglietta arrotolata o magari un telo.

Evitiamo di farlo, piuttosto prendiamo l’abitudine di impacchettare questi oggetti e di inserirli all’interno dello scomparto.

Anche in questo caso è una questione di comfort e sicurezza, tutto quello che abbiamo appeso fuori dallo zaino è esposto a intemperie, urti e si può impigliare durante il percorso.

 

Tieni a portata di mano solo le cose essenziali

Nella parte alta dello zaino, nelle tasche laterali esterne e nei taschini della cintura mettiamo sempre quello che potrebbe esserci più utile in caso di emergenza oppure di sosta.

Per esempio nella parte alta dello zaino teniamo il kit di primo soccorso, mentre nelle tasche esterne possiamo trasportare torce elettriche, barrette energetiche e magari un coltellino svizzero per ogni evenienza.

 

Ecco alcuni modelli di zaino consigliati 

 

Ferrino Chilkoot 75

Zaino da trekking robusto con doppio accesso alla parte frontale ed inferiore, cappuccio amovibile trasformabile in zainetto. Dorso ergonomico super traspirante in tessuto reticolare, le imbottiture sagomate a doppia densità assicurano un’ottima traspirazione.

Caratteristiche tecniche – Peso 1,5 / 2,05 kg • Tessuto Supertex®, Double Tech •Tasche Sul cappuccio, di sicurezza, laterali e frontale, su fascia vita • Altre caratteristiche Corpo estensibile (+10 l)

Disponibile in offerta su Amazon:

 

Deuter Aircontact Pro 70 + 15

Questi sono gli zaini della Deuter perfetti per viaggiare e per fare tour di trekking con molto bagaglio.

Il nuovo, robustissimo, materiale esterno provvede a una lunga durata, il sistema Vari Flex ad un inimitabile comfort: le alette lombari ergonomiche rinforzate distribuiscono il carico omogeneamente e con il loro aggancio mobile riescono a seguire sovranamente anche movimenti più complessi.

Disponibile in offerta su Amazon:

 

Ferrino Finesterre 28

Zaino dal profilo lineare e completo di tutte le dotazioni. Il dorso D.N.S garantisce una perfetta ventilazione

.

Caratteristiche tecniche – Peso 1,55 kg • Tessuto Diamond HD, Supertex®, Rinforzi in Reinforced Laminated • Tasche Sul cappuccio, di sicurezza, frontale a soffietto, laterali in rete, su fascia a vita, interna sul dorso.

Disponibile in offerta su Amazon:

 

 

Salewa Miage 25

Zaino da 25 litri per alpinismo/via ferrata, robusto. Il suo sistema di trasporto Contact Fit assicura che lo zaino sia sempre vicino alla schiena, mentre le cinghie di controllo centrano il carico.

Gli spallacci anatomici imbottiti e le altre imbottiture garantiscono un trasporto confortevole.

Per arrampicare, è sufficiente togliere la placca ISB e la cintura ventrale e avrai uno zaino morbido compatibile con l’imbrago, con ganci per piccozza/bastoncini.

Disponibile in offerta su Amazon:

 

Salewa MTN Trainer 28

Zaino da 28 litri senza fronzoli per l’escursionismo, comodo e ben ventilato, con sistema di trasporto Air-Fit che combina un leggerissimo telaio in acciaio al carbonio con un mesh su tutta la schiena per una eccezionale aerazione.

Lo spazio di ventilazione tra lo zaino e il sistema di trasporto, unitamente alle aperture di aerazione assicurano un perfetto confort termico, mentre i richiami di carico e la cintura lombare ne aumentano la stabilità.

La configurazione classica con uno scomparto principale, tasche laterali e tasca interna portavalori, offre molte possibilità per sistemare gli oggetti più piccoli per l’escursione di una giornata.

Disponibile in offerta su Amazon:

Deuter Futura 30 Sl

Gli zaini Futura sono dotati di un sistema di trasporto più volte premiato da test indipendenti.

Il sistema Aircomfort FlexLite con la costruzione da trasporto a doppia intelaiatura estremamente flessibile e l’effettiva aerazione trilaterale, offre il massimo comfort nel trasporto con il minor peso possibile.

Questi zaini, in colori forti e in materiali pregiati, ci accompagnano sia per compiere passeggiate giornaliere, sia in tour alpini di più giorni o sulle ferrate. In più sono perfezionati fin nei minimi dettagli – come la nuova fibbia, appositamente concepita.

Sono dotati di spallacci più corti e sottili e con le tipiche alette lombari di forma conica. Per la schiena lunga delle persone più alte è stata realizzata la versione EL.

Disponibile in offerta su Amazon:

 

 

_ Leggi gli altri nostri articoli sugli zaini:

Lo zaino ai raggi x: tutti i particolari importanti

Zaini: la scelta giusta. Suggerimenti e consigli

Zaini uomo e donna: per le escursioniste è questione di stile

Zaini porta-bambino: quali scegliere

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Occhiali da sole per il trekking: come scegliere quelli giusti

Zaino trekking invernale: i migliori prodotti Decathlon in offerta

Zaini da trekking: le offerte della settimana del Black Friday 2022