Svizzera, con le ciaspole nella spettacolare Val Roseg, Engadina

La Val Roseg, a pochi chilometri dal confine italiano, è un piccolo paradiso selvaggio che d'inverno diventa un luogo magico per gli appassionati di escursioni sulle racchette da neve.

11 gennaio 2023 - 11:00

Val Roseg d’inverno, un paradiso per le ciaspole

La Val Roseg è una valle laterale della Val Bernina, nel cuore delle Alpi svizzere, che d’inverno offre uno spettacolo unico e la possibilità di avventurarsi con le racchette da neve tra le sue foreste.

L’origine della valle è glaciale. La evidenziano le forme arrotondate del paesaggio e la notevole vicinanza al grande ghiacciaio del Bernina.

La vegetazione forestale è ricca e abbondante ed è composta in prevalenza da boschi d’alto fusto di larici, abeti rossi e pini cembri.

Per chi ha un weekend a disposizione, si consiglia organizzare un pernottamento a Tirano, così da affrontare il viaggio sul meraviglioso Trenino Rosso e la successiva escursione in Val Roseg il mattino successivo.

Tirano, città slow e città del vino, offre numerosi ristoranti e trattorie, dove degustare le superbe eccellenze enogastronomiche del territorio.

 

L’itinerario: Val Roseg con le ciaspole da Pontresina

La camminata lungo il fondovalle è semplice, adatta a tutti e consente di entrare in contatto con una natura varia, di vedere animali come scoiattoli e uccelli passeriformi (cincia, pettirosso, picchio muratore, ecc).

Questi ultimi sono tanto confidenti da beccare i semi dalle mani dei turisti. Frequente anche l’incontro con gruppi di cervi e camosci. Da fotografare!

Si parte dalla stazione della Ferrovia Retica di Pontresina, sia arrivando in treno, sia in auto (ampio parcheggio a pagamento). Cartelli gialli indicano la direzione per la Val Roseg.

Si cammina nel bosco sulla strada innevata, oppure lungo il sentiero che si snoda sul versante orografico destro che, verso la fine, si ricongiunge con la principale.

Giunti al Hotel Roseggletscher (1999 m; Hotel Roseg) è possibile rilassarsi, grazie all’ampia terrazza panoramica, oppure proseguire verso le numerose mete che dipartono da qui.

Variante: Giunti all’Hotel Roseggletscher conviene camminare ancora per una ventina di minuti verso la testata della valle, sino a giungere in vista delle cime del Bernina e del Piz Roseg, oppure continuare sino al Lago del Ghiacciaio (Lej da Vedret; 2161 m; 1,15 ore dall’hotel; + 162 m).

 

Informazioni utili

Il sito ufficiale dell’ente turistico di Pontresina dedica questa pagina alle escursioni e agli itinerari sulla neve.

In questa pagina si trova una utilissima mappa con tutti gli itinerari sulle racchette da neve.

Sul sito ufficiale delle Ferrovie Retiche si possono acquistare i biglietti del Bernina Express. Noi abbiamo dedicato un articolo molto approfondito all’intero percorso del famoso trenino rosso.

Il sito ufficiale del Museo Alpino di Pontresina, sistemato in un’antica dimora di cui conserva gran parte degli arredi originali.

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toscana, Monte Abetone: ciaspolare tra le nevi dell’appennino

Liguria con le ciaspole, Val d’Aveto: Monte Penna e Passo Cereghetto

Piemonte, Valle Stura di Demonte: con le ciaspole nelle Alpi Marittime