Marche, i sentieri del Conero: 70 km di trekking sul mare

Camminare e farsi un tuffo nelle acque cristalline dell'Adriatico: scarpe da trekking e costume da bagno nello zaino, andiamo alla scoperta dei 70 km di sentieri del Monte Conero, nelle Marche.

11 giugno 2021 - 5:52

Camminare sul Monte Conero: 70 km di sentieri sul mare

Il Promontorio del Conero, in provincia di Ancona,  è il più imponente massiccio sul lato italiano del mare Adriatico.

Tutelato dal Parco Naturale del Conero, è un piccolo paradiso tra mare, rocce e macchia mediterranea, con un reticolato di 19 sentieri, per un totale di circa 70 km da percorrere a piedi.

Di sentieri ce ne sono un po’ per tutti i gusti.

Da itinerari di difficoltà escursionistica, come la Traversata del Conero (qui il GPX) o il Sentiero delle 2 Sorelle che descriviamo più sotto, ad altri più brevi e semplici, come l’Anello di Portonovo o il Sentiero dei Gigli.

Impossibile perdersi: tutti i sentieri sono segnalati. All”inizio di ciascuno è posto un pannello indicante il numero del tracciato, il tempo di percorrenza, la difficoltà.

Agli incroci tra sentieri sono collocati pali di legno con frecce che indicano le direzioni.

Praticamente tutti i sentieri hanno in comune punti panoramici indimenticabili e, spesso, la possibilità di scendere in piccole baie e spiagge per alternare alla camminata una bella nuotata nelle acque cristalline del Parco.

Vi presentiamo due, tra questi itinerari, che hanno una caratteristica in comune: camminare con vista mare e la possibilità di fare un tuffo rinfrescante.

Il Sentiero delle 2 Sorelle: trekking e mare

Il sentiero da seguire è il numero 302.

La lunghezza è di circa 5,5 km per un tempo di percorrenza di circa 3 – 4 ore.

AVVERTENZA: per avere informazioni aggiornate sull’accessibilità al sentiero e alla spiaggia delle Due Sorelle, al momento della vostra escursione, chiedere al Parco Naturale del Conero (Tel.: 0719330490, tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18)

Il GPX dal sito del Parco

Dal Sirolo, si segue  la provinciale in direzione di Ancona.

Poco fuori l’abitato si gira al primo incrocio per Via Vallone, una strada asfaltata in salita: superato il cimitero di Sirolo si giunge in breve ad una sterrata che si snoda ai bordi della falesia.

All’incrocio con il Sentiero 301 si scende a destra.

Si prosegue sulla seconda stradina che sale sulla sinistra ed arriva ad un uliveto.

Da qui ci immergiamo nella macchia mediterranea con panorama sulle spiagge di Sirolo, di Numana e vista su tutta la costa fino a Civitanova Marche.

Si arriva a uno sperone di roccia a picco sul mare noto come Passo del Lupo, uno dei punti più panoramici del Parco e con vista spettacolare sulla spiaggia delle Due Sorelle e la sua acqua limpidissima.

 

L’Anello di Portonovo: una camminata facile sul mare

Il sentiero da seguire è il numero 309.

La lunghezza è di circa 2,5 km per un tempo di percorrenza di circa 1 ora e mezza.

Il GPX dal sito del Parco

Dalla piazzetta di Portonovo si segue la strada asfaltata verso la spiaggia del molo e dopo aver costeggiato il Lago Grande, si raggiunge la spiaggia.

Proseguendo verso destra, si supera l’imponente Fortino Napoleonico per raggiungere in pochi minuti una Torre di Guardia.

Si percorre la spiaggia fino all’ultimo stabilimento: qui, girando a destra, si lascia l’arenile e si giunge ad un cancello verde da dove, nei periodi estivi, è possibile visitare la Chiesa di S. Maria di Portonovo.

Seguire la stradina sulla sinistra, che costeggia il Lago Profondo per poi inoltrarsi nella macchia mediterranea.

Si scende poi sulla strada asfaltata per tornare al punto di partenza dell’itinerario nella piazzetta.

Notizie utili

Per maggiori informazioni, dettagli e aggiornamenti sui sentieri è utile navigare nel sito del Parco Naturale del Conero.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monte Bianco, Chamonix: i Grands Balcons, trekking in alta quota con vista

Sardegna, il Cammino delle 100 torri: 1200 km lungo le coste dell’isola

Campania: trekking sul mare a Capri tra faraglioni, spiagge e terrazze