Abruzzo: escursionista americano di 92 anni salvato dai soccorsi

Si tratta del settimo intervento dei soccorsi nella Valle dell'Orfento. I soccorritori sottolineano l'importanza di non sottovalutare nessun sentiero.

1 settembre 2022 - 13:25

Una disavventura finita bene per un 92 enne americano

Per fortuna è finita bene la disavventura di un turista americano di 92 anni in Abruzzo, che stava compiendo un’escursione nella Valle dell’Orfento con i familiari.

Mentre percorreva il sentiero delle Scalelle, l’uomo ha avuto un malore.

Sul posto il Soccorso Alpino e Speleologico della stazione di Penne e l’elisoccorso che lo ha trasportato all’ospedale di Chieti per problemi cardiaci.

Sono stati i familiari ad allertare i soccorsi.

Sono giunti sul luogo i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della stazione di Penne, l’elisoccorso decollato dall’aeroporto di Pescara, con a bordo i sanitari e i tecnici del Soccorso Alpino e i Carabinieri Forestali.

Le parole dei soccorritori: mai sottovalutare un trekking

“Il sentiero delle Scalelle, nella Valle dell’Orfento, è un luogo meraviglioso ma – mettono in guardia  i tecnici del della stazione di Penne – “spesso gli escursionisti ne sottovalutano le caratteristiche. Occorre ricordare che in questa suggestiva valle ci sono sentieri di montagna impervi, con numerosi gradini naturali e artificiali, con importanti dislivelli e per affrontarli al meglio occorre portare con sé uno zaino con un minimo di materiale, ad esempio una giacca per proteggersi dalla pioggia, è necessario indossare le calzature adatte, che non sono le scarpe da passeggio o peggio i sandali e le ciabatte ed è importante portare un’adeguata riserva d’acqua, valutando sempre le proprie capacità fisiche. Qualcuno vorrebbe persino percorrerlo con il passeggino”.

“Quando arriva un temporale improvviso, in montagna tutto diventa più complicato: il sentiero diventa molto più scivoloso, le vie di fuga sono scarse come lo sono anche i ripari naturali. Ecco quindi che nell’eventualità di un incidente, il luogo meraviglioso e la breve e facile passeggiata diventano un posto dove i soccorsi sono difficili, la valle è alta e stretta e molto boscosa, con dispiegamenti importanti di uomini e mezzi tra cui, spesso, anche l’elicottero.

Dispersi, malori, scivolate, distorsioni, attacchi di panico, dall’inizio dell’estate sono già 7 gli interventi alla Valle dell’Orfento, di cui 5 al sentiero delle Scalelle”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cinque Terre, accesso gratuito ai sentieri del Parco per la Giornata Europea dei Parchi

Valle d’Aosta, nasce La Thuile Infinity Trekking, 520 km di sentieri tra le Alpi

Puglia, Gargano Sacro: un cammino tra spiritualità, storia e natura