Covid zona gialla: 10 domande e risposte su cosa si può fare e cosa no

Dieci risposte alle domande più frequenti su quello che si può fare e non si può fare in zona gialla, in materia di attività sportiva, spostamenti, seconde case, cinema, teatri e ristoranti, pass Covid.

28 aprile 2021 - 17:32

Con l’approvazione del nuovo Decreto Riaperture, di cui si può leggere qui nel dettaglio, sono cambiate le regole su quello che si può fare e non si può fare in zona gialla, arancione e rossa.

Le maggiori novità riguardano le Regioni in zona gialla, per le quali è stato introdotto un vero e proprio percorso di ritorno – speriamo – alla normalità.

Vediamo allora le 10 risposte alle domande più frequenti su quello che si può fare e non si può fare in zona gialla.

1 Posso spostarmi dentro la Regione e posso andare in un’altra Regione in zona gialla?

Sì. In base al nuovo decreto è possibile spostarsi liberamente entro il territorio della propria Regione, se in zona gialla, ed è anche possibile spostarsi in altre Regioni che si trovano anch’esse in zona gialla, perché significa che la situazione epidemiologica è la stessa.

 2 Se sono in zona gialla posso spostarmi in una Regione di colore rosso o arancione?

In linea di principio no, a meno che non lo si faccia per motivi di lavoro, salute e necessità attraverso e con autocertificazione.

Tuttavia il decreto Riaperture ha introdotto anche in questo caso una novità: è possibile spostarsi tra regioni di colore diverso, quindi anche da zona gialla ad arancione e rossa, se in possesso del pass Covid.

 

3 Cos’è e come si ottiene il pass Covid?

Il pass Covid, non appena reso operativo con specifico provvedimento del governo, sarà rilasciato

  • a chi ha fatto il vaccino,
  • a chi è guarito dal Covid
  • a chi ha effettuato un tampone molecolare o antigenico nelle precedenti 48 ore.

Verrà consegnato dalla struttura che effettua il vaccino o il tampone oppure dall’ospedale del ricovero o ancora dal medico di famiglia nel caso di pregressa guarigione.

 

4 Posso fare attività sportiva? 

Certamente sì se si rimane in zona gialla.

In particolare è da subito consentita qualsiasi attività sportiva all’aperto, inclusi gli sport di squadra e di contatto.

Tennis, calcetto, pallacanestro e tutte le altre attività sportive sono consentite.

Per quanto riguarda le piscine e le palestre è previsto un calendario specifico.

Dal 15 maggio riapriranno le piscine all’aperto, dal 1 giugno anche le palestre.

In tutti i casi però, dagli sport indoor a quelli outdoor, non sarà possibile utilizzare spogliatoi e docce.

Se invece ci si sposta in una Regione rossa o arancione, le attività sportive saranno subordinate alle restrizioni di quelle zone, quindi: piscine e palestre chiuse, attività esclusivamente individuale, divieto di sport di squadra e di contatto.

5 Posso andare nella mia seconda casa?

Certamente sì, se si trova in zona gialla o arancione (in questo caso col pass Covid), per un massimo di 4 persone.

Se la seconda casa si trova in una Regione in zona rossa può andare soltanto il nucleo familiare (e la casa deve essere disabitata), a meno che non vi siano ordinanze regionali che lo vietano e ovviamente con il pass Covid.

6 Si può andare a teatro, cinema e nei musei?

Sì, in zona gialla hanno riaperto cinema, teatri, anche al chiuso, con con una capienza massima al 50%, distanza di un metro e prenotazione obbligatoria.

Sono aperti anche musei, purché sia garantito il rispetto della distanza di almeno un metro tra i visitatori.

Per le visite nei giorni festivi e il sabato la prenotazione è obbligatoria.

7 Si può andare al ristorante ?

Sì, si può andare a  pranzo e a cena all’aperto, ricordando che il coprifuoco inizia alle 22.

È consentita, senza limiti di orario, anche la consumazione di cibi e bevande all’interno degli alberghi e delle altre attività ricettive, per i soli clienti.

Dal 1 giugno i ristoranti potranno aprire anche al chiuso ma solo fino alle 18.

8 Si possono visitare amici e parenti?

Sì, in zona gialla è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione.

Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitano la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

 

9 I negozi sono aperti?

Sì, le attività commerciali sono aperte.

 

10 Si può fare trekking?

Vale quanto detto nel caso di attività sportive e spostamento tra regioni.

Nessun problema se si rimane in zona gialla o se si va a fare un’escursione in un’altra regione in zona gialla.

Nel caso di regioni in zona arancione o rossa in linea di principio non è possibile recarsi per fare trekking, salvo che con il pass Covid ed entro i limiti delle restrizioni previste in zona arancione e rossa.

 

Seguici sui nostri canali social! 

Instagram –  Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Inghilterra: ad ottobre verrà inaugurata una ciclovia di 240 km, tra campagne e scogliere

Bassetti: “Italia paese di ipocriti e burocrati, basta coi divieti senza fondamento scientifico”

Passaporto sanitario: come funziona il pass Covid per viaggiare in Europa