Great America Outdoor Act: approvata storica legge sulla tutela delle aree naturali americane

Dopo il Senato, anche la Camera dei Rappresentanti ha approvato questa legge, fondamentale per la tutela dell'ambiente negli Stati Uniti, che prevede il finanziamento costante e perpetuo del Fondo istituito nel 1964 per gli interventi di conservazione degli ambienti naturali.

24 luglio 2020 - 11:11

Con il sostegno di Democratici e dei Repubblicani, la Camera dei Rappresentati degli Stati Uniti ha approvato il Great America Outdoor Act, che prevede il finanziamento permanente e completo del Fondo per la Conservazione della Terra e delle Acque, il L.W.C.F. (Lands and Waters Conservation Fund), istituito nel 1964 dal Presidente Johnson e considerato essenziale per la tutela degli ecosistemi naturali americani.

Il voto dell’altro ramo del Congresso, il Senato, era arrivato lo scorso giugno, sempre con il sostegno bipartisan dei due partiti maggioritari nel paese.

Per l’approvazione di questa legge c’è stata una presa di coscienza della classe politica che è andata oltre alle divisioni, nell’interesse più grande della tutela dell’ambiente naturale, ritenuto particolarmente importante in questo periodo di emergenza sanitaria.

Il LWCF dal 1965 ad oggi ha finanziato oltre 40 mila progetti per la tutela e la conservazione degli ambienti naturali, i fondi per finanziare queste attività provengono dalle concessioni per le trivellazioni e le estrazioni di petrolio e gas naturale.

La destinazione di queste risorse però doveva essere decisa dal Congresso che, quasi mai in 55 anni, ha destinato tutti i soldi delle royalties al LWCF, spesso impiegando parte di questo denaro per altri progetti politici.

Il Great Outdoor Acts pone fine a queste pratiche, infatti questa legge stabilisce criteri precisi affinché il Fondo possa contare su finanziamenti costanti e perpetui, senza che sia più necessario un intervento legislativo per destinarli.

La certezza dei fondi permetterà al LWCF di pianificare una serie di interventi urgenti come la manutenzione dei Parchi Nazionali, la tutela delle foreste degli Stati Uniti e la preservazione del patrimonio ittico e faunistico americano.

L’approvazione di questa legge ha ricevuto il sostegno di quasi tutte le associazioni ambientaliste americane, delle grandi aziende del settore outdoor e, in generale, di molti cittadini che hanno sottoscritto appelli per fare pressione sul Congresso.

Questo atto legislativo, però, non sarebbe stato possibile senza l’approvazione lo scorso anno del Landmark Public Lands Package, un disegno di legge che ha raggruppato più di 100 atti normativi in tema ambientale per la protezione delle terre pubbliche americane. Una normativa organica e organizzata che tutela oltre 2,5 milioni di acri di territorio naturale americano.

Il Great America Outdoor Act completa questo intervento a tutela dell’ambiente garantendo risorse certe e costanti per la realizzazione dei necessari interventi di tutela e conservazione dei territori e degli ecosistemi.

L’ultimo passaggio ora è la promulgazione della Legge da parte del Presidente degli Stati Uniti Trump, un atto meramente formale, infatti il Presidente ha dieci giorni per promulgare la legge oppure per inviarla alle camere con messaggio motivato. Una seconda approvazione obbligherebbe il Presidente alla promulgazione.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

I cambiamenti climatici minacciano le popolazioni costiere

Città sempre più calde

Temperature record nell’Artico: il riscaldamento globale accelera