Genova, Giovanni Storti tra i protagonisti dell’Hike&Clean: oltre 400 kg di rifiuti raccolti sul Monte Moro

La prima edizione dell'Hike&Clean, organizzata da Matteo Della Bordella e Massimo Faletti, ha visto la partecipazione di oltre 60 persone, tra cui Giovanni Storti. L'iniziativa ha portato alla raccolta di oltre 400 kg di rifiuti lungo i sentieri del Monte Moro di Genova

18 maggio 2023 - 10:23

Oltre 400 kg di rifiuti sono stati raccolti dai 60 partecipanti alla prima edizione dell’Hike&Clean, un evento di sensibilizzazione ambientale volto a pulire i sentieri dai rifiuti, organizzato da Matteo Della Bordella e Massimo Faletti.

L’evento, che si è svolto a sul Monte Moro, alle spalle di Genova, ha visto il coinvolgimento di nomi noti del panorama italiano come Giovanni Storti, Margherita Granbassi, Lino Zani, insieme alla camminatrice e blogger Marika Ciaccia e all’influencer alpinista Giulia Fusconi.

“Una giornata riuscitissima, che ha visto tante persone unirsi e condividere un obiettivo comune. Abbiamo trovato tantissime bottiglie di vetro e lattine. Ma anche resti di giocattoli, il telaio di un motorino, plastica e molto altro”  ha commentato Massimo Faletti, uno dei promotori dell’iniziativa.

Il percorso dell’evento si snodava lungo i sentieri che dal porticciolo di Genova Nervi portano fino in cima al Monte Moro.

I partecipanti hanno dedicato il loro tempo a raccogliere bottiglie di plastica, cartacce, vetro e altri rifiuti lasciati incustoditi lungo il percorso.

Giovanni Storti, membro del celebre trio comico “Aldo, Giovanni e Giacomo”, si è chiesto: “Perché farlo?”. La sua risposta è stata: “Perché il territorio è di tutti e un ambiente sano e pulito è molto più bello e piacevole da vivere e vedere, piuttosto che camminare tra il pattume”.

L’evento ha ricevuto un’accoglienza positiva da parte dei partecipanti, che hanno apprezzato sia l’occasione di trascorrere una giornata all’aria aperta, sia la possibilità di condividere un’esperienza significativa e contribuire a rendere il pianeta un luogo migliore.

Margherita Granbassi, conduttrice del programma di RAI 1 “Sentieri – La strada giusta”, ha dichiarato: “Dovrebbero esserci più iniziative di questo tipo. Lo facciamo per noi, per il territorio e per i nostri figli”.

Giuseppe Lira, brand manager Karpos, ha sottolineato l’importanza di iniziative di questo tipo, affermando:

“Oggi non abbiamo risolto i problemi del mondo. Ma abbiamo passato una giornata insieme sui sentieri, abbiamo camminato e scherzato raccogliendo la spazzatura incontrata durante il cammino. Qualcosa di piacevole, che possono fare tutti. Dalle cose semplici nascono i grandi cambiamenti. Per questo siamo orgogliosi di aver supportato l’idea di Massimo”.

La blogger Marika Ciaccia ha tenuto a sottolineare che “La maggior parte di quelli che abbiamo trovato non sono rifiuti dei camminatori e dei viandanti”. Secondo lei, la maggior parte dei rifiuti erano oggetti che sarebbe stato più facile smaltire a valle, ma che qualcuno ha deciso di portare sul monte.

Questo evento ha dimostrato l’importanza della comunità nell’affrontare le sfide ambientali.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Vacanza Trekking: idee e consigli per viaggi organizzati, di gruppo e per single

Trentino, valanga travolge due scialpinisti sulle Pale di San Martino: uno grave

Cammini Aperti: da un’idea di Regione Umbria si celebra in tutta Italia la passione per il trekking