Urbantrek: Testeinsu e UniCoop Tirreno promuovono il cammino urbano

Con Urbantrek nasce una nuova iniziativa per esplorare a piedi le nostre città, per conoscerne le storie e gli angoli più nascosti.

8 febbraio 2021 - 9:59

Una nuova iniziativa per promuovere il cammino urbano prende vita, ad opera dell’Associazione Testeinsu in collaborazione con UniCoop Tirreno.

Ospitiamo gli interventi di Mauro Testa, presidente di Testeinsu e consigliere nazionale di Federtrek e di Andrea Brai, Responsabile d’area soci Roma e Lazio sud UniCOOP Tirreno

 

Che cos’è Urbantrek

 

Camminare è possibile anche in città. Così nasce Urbantrek.

È il progetto che stiamo proponendo a tante associazioni FederTrek per far comprendere che il camminare può far bene anche se non siamo in montagna.

LʼUrbantrek è un modo nuovo di scoprire le città, passo dopo passo, con un approccio innovativo, con occhi curiosi e indagatori, ascoltando il rumore cadenzato sui marciapiedi, godendo delle luci e dei profumi.

Anche chi accompagna in città deve avere una formazione specifica e diversa da chi accompagna in montagna.

Deve essere in grado di comunicare con efficacia, semplificando le informazioni che fornisce e indicando angolazioni nuove da cui vedere la città, pur se questo accade su percorsi che sono stati ripetuti ogni giorno.

È comunque un’attività escursionistica, con una sua lunghezza e un impegno fisico, se pur contenuto.

Non è sicuramente una visita guidata, in quanto ha un approccio ben diverso e agli accompagnatori non viene richiesto il tipo di formazione che è più specifico delle Guide turistiche.

Noi di Testeinsu – aps operiamo a Roma e nell’area dei Castelli Romani.

Qui abbiamo ideato una buona quantità di “sentieri urbani” su temi che sono apprezzati da un novero sempre maggiore di persone.

Queste così divengono nostre socie e ci frequentano in numeri che dobbiamo contenere in questo periodo di pandemia.

Nel contempo riusciamo con le dovute precauzioni – uso di mascherine e auricolari/riceventi monouso – a non creare assembramenti, anche nei momenti di sosta.

Riteniamo che continuare a operare in questi periodi di epidemia pandemica sia uno specifico ruolo che ciascuna associazione deve svolgere, dando vita a un luogo sociale in cui scambiarsi idee e condividere esperienze.

Camminare insieme serve a combattere le piccole e grandi alienazioni che la solitudine degli isolamenti può creare.

Dire Roma e dintorni potrebbe far pensare ai luoghi ben noti del turismo di massa: il Colosseo, Trinità dei Monti, Castel SantʼAngelo.

In realtà Urbantrek va a scoprire storie affascinanti ma meno note: la locanda dove soggiornava Goethe, Madama Lucrezia o il colore del mantello di Mastro Titta.

Ancora meglio se lungo i percorsi incontriamo testimoni che ci raccontino un aneddoto, intonino uno stornello, ci spieghino la funzione di quell’attrezzo.

Percorsi quindi profondamente legati alla terra che i nostri piedi calpestano.

Questo può funzionare anche in Comuni più piccoli, come noi facciamo nei Castelli Romani, dove l’incontro con il bottaio o con il fornaio divengono il collegamento con le ricchezze di un luogo.

E così sulla nostra strada abbiamo incontrato UniCoop Tirreno, sì proprio la COOP dei supermercati!

Essendo una grande cooperativa di consumatori, ha afferrato e condiviso la nostra proposta rilanciandola al suo vasto bacino di soci.

Da ottobre 2020, ogni mese, realizziamo un Urbantrek a cui partecipano i nostri e i loro soci.

Una sinergia che fa arrivare all’attenzione di tante persone nuove questi modi di scoprire la città, di volta in volta, con approcci legati all’ambiente, alla storia, all’architettura, all’antropologia, al sociale, alla letteratura che costituiscono le sovrapposizioni diacroniche di ogni città e di ogni territorio.

Insieme possiamo portare sempre più persone, guidate da accompagnatori formati da FederTrek, ad apprezzare il camminare come prassi quotidiana e ad essere consapevoli del benessere che può portare all’organismo di ciascuno.

E come anche la scienza ormai riconosce, ciascun nuovo camminatore capirà che con un Urbantrek sta facendo un bel regalo al suo corpo.

 

Andiamo a fare due passi

di Andrea Brai

Quante volte abbiamo detto “andiamo a fare due passi”?

Ebbene, questi due passi possono diventare una camminata alla scoperta del fascino della storia, ma anche di aneddoti e curiosità nascosti nelle stradine, nei monumenti e tra i sampietrini di città come Roma, ma anche di altre località della nostra Regione: è questa l’originalità dell’iniziativa “Urbantrek”, promossa dall’associazione “Testeinsù” e da Unicoop Tirreno.

Perché Coop?

Perché COOP, da sempre, promuove la tutela della salute e del benessere, non solo attraverso la propria attività caratteristica, ovvero quella della grande distribuzione, ma anche grazie ad iniziative volte a sensibilizzare soci e consumatori ad uno stile di vita equilibrato e sostenibile, per l’uomo e per l’ambiente.

Nel pieno rispetto delle norme di prevenzione anti-­‐COVID, ma con il piacere di stare insieme pure se distanti, accompagnati da esperti narratori, i soci COOP hanno la possibilità di vivere la città da un angolo di osservazione e ad un passo che gli permette di scoprire una città diversa o, meglio, di guardarla con occhi diversi.

Camminare fa bene alla salute, migliora il tono dell’umore e, con questa iniziativa, stimola la voglia di scoprire dove viviamo.

Pensiamo che promuovere queste iniziative sia ancora una volta la dimostrazione che Coop vuole essere parte integrante del territorio dove opera, che vuole affermarsi come punto di riferimento per il bene della collettività, valorizzando luoghi e nuove modalità di viverli ed interpretarli e, ultimo ma non ultimo, vuole fare la sua parte sempre.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

I grandi cammini italiani in compagnia del proprio cane: un’app vi aiuta a organizzarli

Passaporto sanitario: come funziona il Green Pass Covid per viaggiare in Europa

Lazio: se dormi in una struttura nel territorio una notte la offre la Regione