Parco nazionale del Circeo: la salita al monte Circeo

20 maggio 2020 - 20:05

Il percorso inizia dal limite della spiaggia di Sabaudia, esattamente dal piazzale di Torre Paola, eretta nel 1563 a difesa delle incursioni saracene.

Lo sterrato s’inoltra nella fitta lecceta che quasi nasconde la vista della nostra meta finale.

Ad un bivio svoltiamo a destra, il sentiero inizia a guadagnare quota, sempre all’ombra della vegetazione (leccio, orniello, roverella, carpino nero, corbezzolo, erica arborea e altre piante tipiche della macchia mediterranea), fino a raggiungere il crinale: da qui la vista spazia sul mare.

In ambiente aperto, si rallenta il passo e si raggiunge la prima anticima panoramica: il Picco d’Istria.  Gli escursionisti più esperti possono proseguire, scendere sulla sella e facendo attenzione (brevi tratti esposti) raggiungere il pianoro sottostante la vetta che indica la direzione da prendere. Ad un bivio si prende il sentiero che sale verso la cima del monte Circeo.

Il panorama sul Parco Nazionale del Circeo, sulla pianura pontina e sulle isole Ponziane, è straordinario! La silhouette del Vesuvio nelle terse giornate invernali è inconfondibile. Per tornare al punto di partenza si ripercorre lo stesso sentiero di andata oppure si segue tutta la cresta (sentiero nr 750) per arrivare alle Crocette o continuare fino al paese di San Felice Circeo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Cammino dei Briganti: un trekking ad anello tra Lazio e Abruzzo

Trekking alle Cinque Terre: il sentiero da Riomaggiore a Monterosso al Mare

Monte Cusna: la vetta più alto del Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano