Sicilia, Isole Eolie: 3 itinerari di trekking tra mare, sapori e vulcani

Zaino in spalla andiamo alla scoperta delle meraviglie delle Isole Eolie, tra mare, profumi, sapori e vulcani, in un ambiente unico al mondo.

1 luglio 2021 - 15:02

Isole Eolie: camminare in un Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Decine di chilometri di sentieri, per lo più ben segnalati.

Ma anche mulattiere antiche, ancora utilizzate da chi lavora la fertile terra delle isole-vulcano.

Camminare per i sentieri delle Eolie significa esplorare un microcosmo di storia e natura che non ha eguali al mondo.

Nel cuore del Mediterraneo le sette isole dell’Arcipelago delle Eolie regalano profumi, colori, panorami e sapori difficili da scordare.

Zaino in spalla, allora, e mettiamoci in cammino sui sentieri di questo Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Isole Eolie, l’arcipelago tra natura e mito

Sette sorelle nate dalle viscere della madre terra grazie alla forza primigenia del Fuoco e disegnate da Eolo, dio del vento.

Un soffio che accarezza la pelle e reca con sé la magia e le voci di millenni di storia.

Si insinua fra le fronde degli alberi, mirti, oleandri e agave, ne rapisce i profumi e fugge via con il suo prezioso bottino, verso un’altra isola, un’altra spiaggia.

Nove coni di lava che si levano in alto per più di mille metri nel Mediterraneo, subito innanzi la costa nord-orientale della Sicilia, a formare uno degli arcipelaghi vulcanici più belli del mondo.

Stessa stirpe per caratteri differenti: selvagge e deserte le due più lontane, Filicudi e Alicudi, più dolci e abitate Lipari e Panarea, schiva e solitaria Salina, sempre vive Vulcano e Stromboli, le sole bocche di fuoco che ancora sputano lava.

Le Eolie sono le isole dei contrasti: scure, come le rocce laviche che ne compongono le coste ed i versanti, verdi per la vegetazione mediterranea che trae linfa dalla fertile terra vulcanica, luminose come solo certi cieli del sud sanno essere.

 

Profumi e sapori delle Eolie

Le Eolie sono uno degli arcipelaghi vulcanici più belli del mondo, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Un esempio di come la terra e il mare si nutrano dell’armonia della natura: nel fondersi delle acque nelle rocce, nel ribollire del magma sotto la crosta terrestre, nel soffio delle fumarole.

Le Eolie sono la patria di tante prelibatezze: innanzitutto la Malvasia delle Lipari, già chiamato da Diodoro Siculo il “nettare degli dei”.

Un bianco passito delizioso, ottenuto mediante l’essiccazione e la successiva pigiatura delle uve rotonde che maturano al sole dei vigneti isolani.

È un vino antico, che conserva ancora intatta la memoria dell’antica civiltà mediterranea,  nato da uve importate dai mitici eroi omerici  sbarcati su queste coste, se non addirittura dai pirati Fenici.

Sorseggiarlo, accompagnato da formaggi fini, dolci alla crema, o lessi, significa riscoprire  brani di quel passato lontano, intriso di mare trasparente e spiagge assolate.

Le tavole imbandite con gli spaghetti al tonno fresco, oppure coi pomodorini a pennula, lo scorfano alla liparota, i totani ripieni: tutto e profumo e sapore di Mediterraneo.

 

Tre itinerari alle Eolie: alla scoperta delle isole vulcano

Andiamo alla scoperta di Stromboli, Vulcano e Lipari con tre itinerari di trekking che regalano panorami indimenticabili.

 

Stromboli: escursione sulla cima del vulcano

 

Trekking impegnativo nella più giovane delle Eolie, Stromboli, unica nel Mediterraneo ad avere un vulcano che non ha mai cessato l’attività eruttiva.

Ogni venti minuti l’isola sembra respirare dal profondo della sua anima irrequieta nascosta nelle viscere della terra.

Stromboli: il tramonto dalla cima del vulcano

 

Vulcano: trekking al Grande Cratere

Fuoco, acqua, aria, sono gli elementi che a Vulcano si incontrano con la terra per completarla e invitano chi visita l’isola a camminare

Eolie, l’Isola di Vulcano: trekking, mare e talassoterapia

 

Lipari: camminare tra storia e cultura con panorama sull’arcipelago

Percorrendo la costa di Lipari rimaniamo abbagliati dalle cave di pietra pomice, una chiarissima montagna, nuvola sull’acqua, che sembra avere veramente poco in comune con le scenografiche eruzioni esplosive

Lipari: trekking vista mare da Varesana a Quattropani

 

Come arrivare

Le Isole Eolie sono collegate alla terraferma via traghetto e aliscafo da Milazzo, Messina, Palermo, ma anche da Napoli, Reggio Calabria e Salerno.

Qui si possono i link alle compagnie che effettuano servizio di traghetto e aliscafo per Vulcano

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Svizzera, autunno meraviglioso in Val Roseg: trekking al Bosco delle Cince

Trentino e Piemonte: 4 itinerari autunnali nelle più belle foreste di larice

Appennini d’autunno: itinerari e sentieri tra boschi e foreste